Cicloturismo

Filippa Lagerbäck. L’Italia è un paese perfetto per il cicloturismo

La conduttrice promuove con il programma In bici con Filippa le bellezze dell’Italia, dai paesaggi al cibo. E non ha dubbi: il cicloturismo è il futuro, con un po’ di impegno.

Filippa Lagerbäck
Durante le riprese di “In bici con Filippa”. Foto gentilmente concesse da Filippa Lagerbäck

 

Grazie al programma che conduce su Bike Channel ha potuto assaporare il cicloturismo in Italia. Parliamo di In bici con Filippa, condotto da Filippa Lagerbäck in sella a una bicicletta: un viaggio attraverso alcuni dei luoghi caratteristici dell’Italia, dove si cerca di raccontare le peculiarità dei paesaggi, della gastronomia, delle realtà economiche locali che valorizzano le diversità del Belpaese.

 

“Sono molto sorpresa della bicicletta come mezzo per fare cicloturismo in Italia” ha affermato la conduttrice svedese a LifeGate, “ci sono in molte zone tanti percorsi pazzeschi, con intorno castelli, cantine, sport vari…c’è ancora tanto da scoprire, quindi evviva la bici!”.

Con In bici con Filippa l’occasione di provare le due ruote sul versante turistico si è fatta ghiotta: “Il cicloturismo per me è nuovo come per chi guarda il programma. Nelle puntate faccio dei percorsi che consiglio a tutti, da fare sia in un giorno oppure pernottando per completare un weekend”.

 

Ecco alcuni dei luoghi raggiunti durante le puntate: dalla città di Novara alle colline della provincia dove si producono alcuni vini; Lecco con il fascino del lago di Como, la Ciclovia dei Laghi e il percorso VenTo; Crema con la visita al museo di arte organaria e la cucina dei tortelli cremaschi; alcuni parchi regionali come quello del Conero nelle Marche, dove ci sono dei sentieri per mountain bike.

 

Vista l’esperienza accumulata sul campo abbiamo chiesto a Filippa Lagerbäck (qui il suo sito) se l’Italia le sembra pronta per accogliere turisti in bicicletta, sia italiani che stranieri: “Sì assolutamente, è una risorsa incredibile che abbiamo davanti agli occhi per invitare i turisti a visitare dei paesaggi straordinari. Ci vuole però un impegno in più, in varie regioni hanno capito e si stanno attrezzando per questo tipo di turismo, c’è davvero un grande movimento in atto. L’Italia sarebbe un paese perfetto”.

Articoli correlati