FORMA. Centro Internazionale di Fotografia

Inaugura a Milano il nuovo spazio stabile dedicato alla fotografia. Per l’occasione espone Gianni Berengo Gardin fino al 18 settembre.

La programmazione espositiva di FORMA sarà
continua lungo tutto l?anno e nei suoi spazi (superficie totale di
1700 mq, di cui circa 800 mq di area espositiva), presenterà
al pubblico una serie di importanti mostre articolate soprattutto
intorno a tre direttrici di fondo:

Storia della fotografia
Sotto questa denominazione saranno presentate sia grandi opere
collettive, gli autori e le opere più rappresentative, sia
grandi mostre didattiche che aiutino a comprendere quali siano i
temi e gli snodi cruciali della fotografia nei suoi rapporti con la
comunicazione visiva, il giornalismo e le altre arti. In questo
modo ogni anno una grande collettiva diventerà il
tradizionale appuntamento con la fotografia non solo per i singoli
visitatori ma anche per le scuole e, in generale, per gruppi di
appassionati, amatori e neofiti.

I grandi autori
Altro appuntamento fisso annuale, sarà una monografica
dedicata ai grandi interpreti della fotografia. Uno speciale spazio
verrà riservato, all?interno di questo settore, ai grandi
autori italiani ma senza mai trascurare, ovviamente, i principali
interpreti internazionali della fotografa di documentazione e
artistica.

I maestri della moda e del
ritratto

Uno spazio privilegiato sarà riservato ai grandi interpreti
della fotografia di moda e, in genere, di ritratto, inteso come uno
dei settori maggiormente interessanti della fotografia
contemporanea e in cui più spesso si crea un virtuoso e
interessante circolo creativo tra sperimentazione e mercato.

Uno Spazio Laboratorio, perfetto per
esporre lavori più condensati, estemporanei interventi
d?autore o piccoli ?gioielli? fotografici anche solo di 30 o 40
fotografie, sarà in funzione continuamente per proporre al
pubblico mostre più compatte ma ugualmente interessanti
volte ad approfondire i nuovi linguaggi visivi, brevi monografie,
intorno a un tema, testimonianze del passato tratte dall?Archivio
Storico del Corriere della Sera.

In questo contesto la mostra di inaugurazione
di FORMA
è un omaggio a un maestro
italiano della fotografia d’autore, legato alla città di
Milano: Gianni Berengo Gardin.
Un percoso
fotografico che raccoglie il meglio delle sue storie fotografiche,
quelle che fanno di lui uno dei più notevoli cronisti della
società contemporanea. Cinquant’anni di fotografia vissuti
con umiltà e la passione di un grande artigiano. La sua
fotografia è caratterizzata da un intenso umanesimo venato
d’ironia. In mostra 150 immagini in bianco e nero dagli anni
cinquanta ad oggi.

FORMA, Centro Internazionale di
Fotografia
Milano, Piazza Tito Lucrezio
Caro, 1
www.formafoto.it

Gianni Berengo Gardin
in mostra dal 14 luglio al 18 settembre
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 20, giovedì dalle 10
alle 22. Chiuso lunedì


Sonia Tarantola

Articoli correlati
Le citazioni più belle per sempre #3

Le citazioni che LifeGate quotidianamente pubblica sulla sua pagina Facebook sono scelte da libri (veri), antologie, racconti, romanzi e dialoghi di film.

Lo scienziato felice

Per trovare il nostro pensiero non dobbiamo seguire i condizionamenti sociali, ma rimetterli in discussione. Ci sono due tipi di arte: quella che genera piacere e quella che genera felicità.

Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.