Il mondo di Sergio

Fazi Editore, Roma 2008

Sergio, sordomuto e autistico. Chiuso in se stesso ed estraniato
dal mondo.
Sergio e i suoi improvvisi e violenti attacchi di violenza e ira.
Bastano piccoli pretesti, come un dvd difettoso, perché
prenda a pugni i genitori o riduca in frantumi la casa. E poi urla
gutturali, morsi, calci. Reazioni violente.

Un mondo altro ed estraneo, che non viene compreso, né
dalla gente comune, né dalle istituzioni, né dai
medici.
Una famiglia sconvolta. Dei genitori che si chiedono costantemente:
?Che ne sarà, dopo di noi??.
Finché il padre, una calda sera d?estate non decide di
uccidere il figlio, ormai trentanovenne. Due colpi di pistola. Sono
le 20h30 del 13 giugno 2003.

Non è romanzo, né affabulazione. Non è
un?architettura fantasiosa.
E? la realtà. E? ciò che è accaduto
effettivamente per quarant?anni alla famiglia Piscitello.
Tre anni dopo l?omicidio, il 30 novembre 2006, il Presidente della
Repubblica Giorgio Napolitano concede la grazia al padre della
vittima.

Questo libro nasce da parole reali, spinte dal dolore e dalla
sincerità. Sono pagine nate dai dialoghi dei genitori di
Sergio col giornalista Mauro Paissan.

Un libro che racconta che spesso il dolore non unisce né
rafforza i legami, come per lo più si è portati a
credere. Ma atomizza, rende soli ed isolati.

Un libro testimonianza, spesso duro nei toni e nelle atmosfere.
Che racconta di un amore difficile, tragico, intenso. Che merita di
essere letto.


Silvia Passini

Articoli correlati
Le citazioni più belle per sempre #3

Le citazioni che LifeGate quotidianamente pubblica sulla sua pagina Facebook sono scelte da libri (veri), antologie, racconti, romanzi e dialoghi di film.

Lo scienziato felice

Per trovare il nostro pensiero non dobbiamo seguire i condizionamenti sociali, ma rimetterli in discussione. Ci sono due tipi di arte: quella che genera piacere e quella che genera felicità.

Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.