La musica creata da un algoritmo per allineare mente e corpo

Una nuova app mobile unisce musica generativa e neuroscienze grazie a un algoritmo ideato per il benessere psicofisico.

Nel bene o nel male l’intelligenza artificiale è sempre più presente nelle nostre vite, anche se non ce ne accorgiamo. Traduttori, assistenti vocali, acquisti online, pubblicità sui social, playlist musicali, ogni ambito tecnologico è governato da sofisticati metodi matematici di apprendimento. Ed è grazie a un algoritmo che una nuova app audio si propone di aiutare le persone a rimanere concentrate più a lungo e a rilassarsi in base ai propri ritmi circadiani.

L’algoritmo per una musica conciliante

Endel, questo il nome della piattaforma nata a Berlino e sviluppata nell’incubatore californiano per startup musicali Techstars Music, crea ambienti sonori personalizzati e adattabili con la promessa di aumentare la produttività durante il lavoro e favorire il relax, il sonno e la calma riducendo lo stress quotidiano.

Un team di artisti, sviluppatori e neuroscienziati che hanno già lavorato insieme su altri progetti digitali tra cui la serie di app per bambini Bubl, si è riunito sulla convinzione ormai assodata che il suono abbia un impatto diretto sul nostro benessere fisiologico e psicologico. Come il rumore bianco che agevola il sonno dei bambini, oppure i suoni che riducono l’ansia e hanno un effetto positivo sulla frequenza cardiaca e sulla pressione sanguigna.

In modo simile, Endel utilizza la musica ambient creata da un algoritmo per allineare mente e corpo e raggiungere l’immersione totale in qualsiasi momento della giornata.

La squadra di Endel, app e algoritmo per la musica che rilassa
Il team Endel sul tetto degli uffici di Los Angeles. Al centro, il Ceo Oleg Stavitsky © Endel

Ritmi circadiani, scala pentatonica e rumore bianco. Ecco come funziona l’algoritmo

I paesaggi sonori generativi, che partono comunque dalle umanissime composizioni di Dmitry Evgrafov, si adattano in tempo reale – grazie all’algoritmo – ai diversi input interni ed esterni immessi dal soggetto, come la posizione, il fuso orario, le condizioni meteo e altri parametri biometrici come la frequenza cardiaca. I suoni personalizzati si allineano così ai ritmi circadiani, mettendo in sintonia l’orologio biologico dell’utente con i cicli organici della natura.

L’algoritmo di Endel utilizza la scala pentatonica e la pura intonazione per produrre suoni semplici, piacevoli e fisiologicamente naturali. Il motore audio dell’app, inoltre, sfrutta il rumore bianco per annullare gli altri rumori, per rendere meno udibili i disturbi e le interruzioni attraverso il cosiddetto effetto sound masking: le frequenze di rumori incostanti come quelli del traffico o di una porta sbattuta sono “mascherati” dai rumori bianchi e il nostro cervello non li nota più.

Endel schermate funzioni
Alcune schermate esempio sulle funzionalità dell’app © Endel

Sono quattro le modalità di funzionamento: Relax, per calmare la mente e creare sensazioni rassicuranti; Focus, per migliorare la produttività aiutando a concentrarsi più a lungo; On-the-Go, per adattarsi ai ritmi personali quando si è in giro; Sleep, per conciliare un sonno profondo grazie a suoni dolci e delicati. In una nota stampa Oleg Stavitsky, Ceo di Endel, ha dichiarato:

Con gli ecosistemi hardware e software a disposizione oggi, i servizi vocali come Alexa e l’approvazione pubblica in generale delle pratiche di mindfulness e meditazione, crediamo che il tempismo sia perfetto. Viviamo in un mondo bello ma turbolento, stressante e distraente. Abbiamo costruito Endel per rendere il nostro soggiorno qui più confortevole.

Il primo algoritmo a siglare un contratto discografico

A fine gennaio, Endel ha raggiunto un importante accordo di distribuzione – il primo nella storia della discografia – con la divisione Arts Music della Warner, per mettere in commercio una serie di 20 album nel 2019, cinque per ogni modalità di funzionamento, ognuno della durata di un’ora. Dischi creati “semplicemente premendo un pulsante”. I primi cinque album nella modalità Sleep già pubblicati e disponibili sulle piattaforme streaming sono: Clear Night, Rainy Night, Cloudy Afternoon, Cloudy Night e Foggy Morning. E così un algoritmo si va ad affiancare ad artisti pop di fama mondiale come Ed Sheeran, Madonna e Coldplay.

[vimeo url=”https://vimeo.com/325252696″]Video Cano Cristales[/vimeo]

Nei giorni scorsi, Endel ha lanciato un aggiornamento che consente di aggiungere l’app ai dispositivi compatibili con Alexa, l’assistente vocale di Amazon, per rendere interconnesse tutte le attività, tenere sotto controllo il ritmo della vita quotidiana e creare automaticamente soundscape personalizzati. Tra gli investitori che ci hanno creduto fin dall’inizio c’è proprio The Alexa Fund, oltre ad artisti come DJ La Fleur e Jillionaire dei Major Lazer. Quest’ultimo ha detto in proposito:

I veloci cambiamenti stanno facendo diventare obsolete le modalità di vita tradizionali. Siamo di fronte a pressanti domande vitali, crescenti livelli di stress e ambienti sempre più complessi. Combinando soluzioni per la salute, l’automazione della tecnologia domestica e l’Internet delle cose, Endel ci permetterà di prosperare in questo panorama così elaborato e in continua evoluzione.

Leggi anche: Come suona la musica del futuro, tra intelligenza artificiale e sensibilità umana

Leggi anche: Moby pubblica altre 4 ore di musica ambient per il sonno e la calma

Articoli correlati
Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.