Leonardo DiCaprio. Il mio Oscar non era scontato, così come non lo è la nostra Terra

Finalmente ce l’ha fatta, Leonardo DiCaprio ha vinto l’Oscar come miglior attore protagonista. Nel suo discorso ha parlato della lotta al riscaldamento globale.

“Il cambiamento climatico è reale, e sta accadendo ora, è la minaccia più urgente del nostro pianeta e dell’umanità… dobbiamo supportare e sostenere i leader del mondo che non parlano per interessi delle grandi corporazioni ma in nome dell’umanità… non diamo per scontato questo Pianeta, come io non davo per scontata questa vittoria”. (Leonardo DiCaprio)

Pubblicato da LifeGate su Domenica 28 febbraio 2016

 

 

Ci ha messo più di vent’anni per vincerlo, e quando è riuscito ad agguantare quella statuetta cromata d’oro, ha scelto di dedicare i 90 secondi di ringraziamenti sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles (Stati Uniti) a una questione che ci riguarda tutti, nessuno escluso: i cambiamenti climatici. Leonardo DiCaprio ha vinto l’Oscar come migliore attore protagonista per Revenant – Redivivo, il film in cui interpreta il ruolo di Hugh Glass, un cacciatore di pellicce che viene attaccato da un orso durante una battuta di caccia. Dopo essere stato abbandonano al suo destino dai compagni di spedizione, convinti che non possa sopravvivere, escogita una vendetta nei confronti di coloro che lo hanno tradito. Il film è diretto da Alejandro González Iñárritu, anche lui premiato con il secondo Oscar di fila per la regia, dopo la vittoria per Birdman, nel 2015. Il discorso è già un cult, forse più del film, ed è stato ripreso persino dalla Casa Bianca.

“Grazie mille a tutti. Grazie all’Academy e grazie a tutti voi presenti qui, stasera. Vorrei congratularmi con gli altri nominati di quest’anno per le loro interpretazioni incredibili. Revenant – Redivivo è il risultato degli sforzi instancabili di un cast e di una squadra incredibili con cui ho lavorato fianco a fianco. Primo di tutti, ringrazio il fratello di questa impresa, Tom Hardy. Tom, il tuo grande talento sullo schermo può essere superato solo dalla tua amicizia fuori dal cinema. Grazie a Alejandro Iñárritu, hai forgiato la tua strada nella storia del cinema in questi ultimi due anni. Grazie per aver creato un’esperienza cinematografica eccezionale. Vorrei ringraziare tutti fin dall’inizio della mia carriera… Jones per avermi assegnato la parte nel mio primo film, Martin Scorsese per avermi insegnato tantissimo sull’arte cinematografica. Grazie ai miei genitori, senza di voi, niente di tutto ciò sarebbe stato possibile. E grazie ai miei amici, vi voglio bene con tutto il cuore, sapete chi siete.

Infine, voglio dire questo: la realizzazione di Redivivo ha messo in scena la relazione dell’uomo con la Terra. Una Terra che ha registrato l’anno più caldo della storia nel 2015. Con la nostra produzione ci siamo dovuti spostare all’estremità più a sud del pianeta pur di riuscire a trovare la neve. I cambiamenti climatici sono reali e stanno avvenendo proprio ora. Rappresentano la minaccia più grande che la nostra specie deve affrontare. Dobbiamo lavorare insieme e smettere di procrastinare. Dobbiamo sostenere i leader di tutto il mondo affinché non parlino per i grandi che inquinano, ma parlino per l’Umanità intera, per i popoli indigeni del mondo, per le miliardi e miliardi di persone svantaggiate che saranno le più colpite dai cambiamenti climatici. Per i figli dei nostri figli e per tutte le persone là fuori le cui voci sono state sovrastate dalla politica dell’avidità. Grazie a tutti per il premio che mi avete dato stasera. Non diamo per scontato questo Pianeta, come io non davo per scontata questa vittoria. Grazie mille”.

(Leonardo DiCaprio, 88esima cerimonia di premazione degli Academy Awards)

Articoli correlati