Marry Me – St. Vincent

Un cocktail di stili ed intuizioni tante quante le possibili personalità di St. Vincent che si diverte a mettere e togliere i panni ora di Bjork ora di Kate Bush.

Marry Me – St. Vincent

St._Vincent_-_Marry_Me

Già con la “comune” Polyphonic Spree e al fianco del golden
boy del nuovo cantautorato a stelle e strisce Sufjan Stevens, la
giovanissima Annie Clark, ragazza prodigio, virtuosa della chitarra
e polistrumentista, firma uno degli esordi dell’anno. Come in un
film postmoderno veniamo ora ammaliati da sonorità
classicheggianti e senza tempo, come quelle care ad un vecchio
musical hollywoodiano in bianco e nero , ora proiettati nel futuro
da una produzione a tratti quasi ingombrante e da sperimentazioni a
là Radiohead. Un cocktail di stili ed intuizioni tante
quante le possibili personalità di Annie che si diverte a
mettere e togliere i panni ora di Bjork ora di Kate Bush.
GDP

Articoli correlati