Svetlana Aleksievic è il Nobel per la Letteratura 2015

Il premio Nobel per la Letteratura 2015 è stato assegnato alla bielorussa Svetlana Aleksievic l’8 ottobre.

Svetlana Aleksievic è stata insignita del premio Nobel per la Letteratura 2015 dall’Accademia svedese per “le sue scritture polifoniche, un monumento alla sofferenza e al coraggio al giorno d’oggi”. La scrittrice e giornalista bielorussa è nota per aver sviluppato il genere del “romanzo di voci”, come lo definisce lei stessa, libri che intrecciano centinaia di testimonianze.

Aleksievic è nata in Ucraina nel 1948 da padre bielorusso e madre ucraina. Ha pubblicato il suo primo libro nel 1985, War’s unwomanly face, mai uscito in Italia, basato su interviste fatte a centinaia di donne che avevano partecipato alla Seconda guerra mondiale. In Italia sono stati pubblicati Ragazzi di zinco (2003), sull’invasione dell’Afghanistan da parte dell’Unione Sovietica avvenuta tra il 1979 e il 1989; Preghiera per Cernobyl (2004), sulle conseguenze del disastro nucleare; Incantati dalla morte (2005), sui suicidi causati dalla caduta dell’Unione Sovietica.

 

La scrittrice è considerata una voce d’opposizione al regime autoritario di Aleksandr Lukašenko, presidente della Bielorussia dal 1994. Per molti anni è stata infatti costretta a vivere in esilio e i suoi libri sono banditi nel suo paese. All’annuncio del riconoscimento da parte dell’Accademia svedese, Aleksievic ha reagito dicendo che il premio di 8 milioni di corone svedesi (più di 800mila euro) le darà la libertà di lavorare su progetti futuri.

 

Aleksievic è la centododicesima persona e la quattordicesima donna a ricevere il premio Nobel per la Letteratura dal 1901, anno della sua inaugurazione. I premi Nobel nacquero per volontà dello svedese Alfred Nobel, inventore della dinamite, che lasciò gran parte della sua fortuna alla fondazione di un premio per “coloro che avessero conferito i più grandi benefici al genere umano”. Ci vollero cinque anni perché i primi premi venissero assegnati, e da più di un secolo vengono decisi ogni anno dal Comitato norvegese per il Nobel e, nel caso di quello per la letteratura, dall’Accademia svedese.

 

[frame]

[/frame]

 

Tra i premi Nobel per la Letteratura passati spiccano nomi come Ernest Hemingway, John Steinbeck e Gabriel García Márquez. Il francese Patrick Modiano ha ricevuto il premio nel 2014 per “l’arte della memoria con cui ha rievocato uno dei destini umani più incomprensibili”, ad esempio attraverso il libro Dora Bruder del 1997, in cui Modiano indaga sulla storia di una ragazza ebrea  scomparsa nei primi anni Quaranta durante l’occupazione tedesca di Parigi, in Francia.

Articoli correlati