Cooperazione internazionale

La Ocean Viking è a Porto Empedocle, negativi i tamponi sui 180 migranti

I migranti presenti sulla nave umanitaria Ocean Viking sono arrivati a Porto Empedocle. Effettuato il trasbordo su un’altra imbarcazione.

Si è conclusa, per lo meno parzialmente, l’odissea dei 180 migranti rimasti per giorni a bordo della nave Ocean Viking, gestita dall’organizzazione non governativa Sos Méditerranée. Poco prima delle 5 di mattina di lunedì 6 luglio l’imbarcazione è arrivata nei pressi di Porto Empedocle, dopo aver ricevuto indicazione dalle autorità italiane di dirigersi verso la costa siciliana. L’ok all’attracco – che è avvenuto in serata, dopo le 20 – è stato concesso principalmente a causa delle condizioni del mare, previste in peggioramento nelle ore successive.

I migranti sbarcati dalla Ocean Viking e imbarcati su una “nave quarantena”

A tutte le persone presenti sulla Ocean Viking sono stati praticati tamponi per scongiurare la presenza di casi di Covid-19. Così, come riferito dall’agenzia Adnkronos, poco prima della mezzanotte è cominciato il trasbordo sulla “nave quarantena” Moby Zaza, ormeggiata all’interno del porto. Spostamento che è stato effettuato a piedi, e non in pullman, per ragioni di sicurezza, sotto il coordinamento della capitaneria di porto, della questura e della prefettura.

ocean viking migranti
La nuova nave per la ricerca e il soccorso di migranti in mare di Medici senza frontiere e Sos Méditerranée © Anthony Jean/Sos Méditerranée

Nella mattinata di oggi, 7 luglio, è arrivata quindi la notizia della negatività di tutti i tamponi. I migranti – compresi 25 minorenni, di cui 17 non accompagnati, salvati in mare in quattro operazioni distinte tra il 25 e il 30 giugno – saranno quindi smistati successivamente in una serie di centri di accoglienza, ma dopo aver trascorso probabilmente due settimane a bordo della Moby Zaza.

Articoli correlati