Robert Doisneau: “L’amore è”

Dal 16 giugno al 25 settembre a Milano, Palazzo Reale

Robert Doisneau nasce nel 1912 a Parigi, un luogo che
segnerà profondamente la sua estetica e il suo modo di
guardare alla realtà.

Negli anni Trenta sceglie quale sarà la sua strada decidendo
di donare valore e dignità alla fotografia svincolandola da
un carattere meramente professionale e occupandosi di quei soggetti
che non interessano a nessuno.

Soggetto privilegiato del maestro: Parigi e i parigini…la
città della gente comune, della periferia, degli affetti e
dei piccoli accadimenti privati.

Gli scatti di Doisneau sono dominati da una forte carica
sentimentale. Per questo viene ancora oggi considerato come il
maggior rappresentante della cosiddetta fotografia umanista, ossia
quel tipo di sensibilità che pone l’accento sulla condizione
dell’uomo nella società.

Lo stile di Doisneau segna la storia della fotografia…

Lo stile di Doisneau segna la storia della fotografia. Come lui
stesso afferma, lo scatto è prima di tutto un bisogno
privato, un “desiderio di registrare”. E le immagini “sono spesso
la continuazione di un sogno”. Il tempo, il suo dilatarsi e il suo
improvviso fissarsi è, insieme all’istinto, una delle note
dominanti del suo lavoro di “pescatore di immagini”, come lui
poeticamente amava definirsi.

La mostra presenta 119 immagini in bianco e nero di vario
formato, di cui il celebre Bacio dell’Hôtel de Ville
del 1950, una tra le foto più conosciute in assoluto,
rappresenta l’immagine guida della comunicazione. Ritenuta per anni
uno scatto spontaneo dell’autore, attento osservatore della vita
quotidiana parigina del secondo dopoguerra, è stata il
risultato dell’incontro del maestro con una giovane coppia di
innamorati al caffè Villars.
Robert Doisneau è morto nell’aprile del 1994.

“Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei
sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei
trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano
come una prova che questo mondo può esistere.”
(Robert Doisneau)

Robert Doisneau fotografo dell’agenzia Rapho è
rappresentato in esclusiva per l’Italia dall’Agenzia Grazia
Neri

Orari: martedì – domenica dalle ore 9.30 alle ore
20.00
Giovedì dalle ore 9.30 alle ore 22.30
Lunedì chiuso

Informazioni:
Federico Motta Editore: tel. 02 30076229 www.mottaeditore.it
Agenzia Grazia Neri: tel. 02. 625271 www.grazianeri.com


Sonia Tarantola

Articoli correlati
Le citazioni più belle per sempre #3

Le citazioni che LifeGate quotidianamente pubblica sulla sua pagina Facebook sono scelte da libri (veri), antologie, racconti, romanzi e dialoghi di film.

Lo scienziato felice

Per trovare il nostro pensiero non dobbiamo seguire i condizionamenti sociali, ma rimetterli in discussione. Ci sono due tipi di arte: quella che genera piacere e quella che genera felicità.

Balene. Scacco al capitano Achab!

Nonostante la moratoria internazionale alla caccia alle balene, ogni anno migliaia di cetacei muoiono, uccisi dalle baleniere, come accade nel celebre romanzo di Melville. Ma qualcosa sta per cambiare.

Equitazione e bambini

Uno sport utilissimo per la crescita psico-motoria del bambino. Il rapporto con il pony sviluppa anche il senso della responsabilità e dell’amicizia con l’animale.