Rock Files Today – 26 Ottobre – Ozzy Osbourne

Oggi, 26 Ottobre 1984 – Indio, CaliforniaJohn McCollum, 19 anni, viene trovato senza vita nel suo letto.La causa della morte è certa: si tratta di suicidio. Alla ricerca di una ragione in grado di spiegare il gesto, i genitori incolpano l’ex cantante dei Black Sabbath, Ozzy Osbourne…


Oggi, 26 Ottobre 1984
Indio, California
John McCollum, 19 anni, viene trovato senza vita nel suo letto.
La causa della morte è certa: si tratta di suicidio.
Il ragazzo si è sparato in testa con una pistola calibro
22.
Alla ricerca di una ragione in grado di spiegare il gesto, i
genitori incolpano l’ex cantante dei Black Sabbath, Ozzy Osbourne.
Prima di compiere il gesto fatale, infatti, il figlio aveva
ascoltato ripetutamente la musica di Ozzy e in particolare una
canzone intitolata Suicide Solution contenuta nell’album del 1980
Blizzard Of Ozz.
Il rocker l’ha scritta col chitarrista Randy Rhodes e col bassista
Bob Daisley in memoria del cantante degli AC/DC Bon Scott, morto
per avvelenamento d’alcol, un atto autodistruttivo assimilabile al
suicidio. I genitori sono convinti che il brano può avere
avuto effetti nefasti su una mente particolarmente impressionabile
e su un carattere instabile come quello del figlio.
A riprova della loro tesi, citano i versi di una strofa: “Prendi la
pistola e prova: spara, spara, spara”. Osbourne, del resto,
è accompagnato da una fama sinistra che gli è valsa
il nomignolo di “principe delle tenebre”
I coniugi McCollum finiscono per far causa al cantante inglese e
alla sua casa discografica, la CBS, presso la corte civile della
California: il rock finisce alla sbarra, accusato di annebbiare le
menti dei ragazzi.
Nel gennaio dell’86 il cantante si presenta davanti a un giudice
per difendersi dalle accuse. Due anni dopo un tribunale della
California stabilisce definitivamente che la canzone non contiene
alcun invito a tentare il suicidio.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.