Violenta tempesta in Grecia uccide sei persone

Le vittime sono tutte straniere, probabilmente turisti. Dichiarato lo stato d’emergenza in tutta la Calcidica nella Grecia settentrionale.

Sei cittadini stranieri, tra cui due bambini, sono morti a causa di una violenta tempesta che ha colpito la Grecia settentrionale ieri 10 luglio 2019. Forti raffiche di vento, pioggia e grandine avrebbero causato numerosi incidenti in Calcidica, nota regione turistica del paese. Le vittime sono tutte straniere.

grecia
La tempesta è durata pochi minuti ma ha causato ingenti danni © Protagron.gr

Le autorità riferiscono che una donna e un bambino di 8 anni, entrambi cittadini rumeni, sono morti dopo che un tetto è crollato in un ristorante a Nea Plagia, mentre un uomo e il figlio, di nazionalità russa, sono morti dopo che un albero è crollato nei pressi del loro hotel nella città balneare di Potidea. Le atre due vittime sono un coppia ceca, morta dopo che la loro roulotte è stata spazzata via dal vento.

In Grecia 20 minuti di terrore

Dalle fonti locali e internazionali si parla anche di 100 feriti, con età comprese dagli 8 mesi fino ai 70 anni. Le testimonianze parlano di un evento estremo durato poco più di 20 minuti, ma sufficiente per creare il panico tra i turisti e i cittadini. “È la prima volta nella mia carriera di 25 anni che ho vissuto qualcosa del genere”, ha detto alla televisione greca Athansios Kaltsas, direttore del centro medico di Nea Moudania, dove molti dei feriti sono stati curati per le fratture.

“È stato un fenomeno senza precedenti, con venti fortissimi e forti tempeste di grandine”, ha detto il capo della Protezione civile locale spiegando che “la Calcidica è stata dichiarata in stato di emergenza”. Oltre 140 pompieri sono coinvolti nelle operazioni di soccorso.

Articoli correlati