Magnetoterapia massaggio energetico

La magnetoterapia apporta all’organismo umano energie vitali fondamentali in grado di sostenere tutte le sue funzioni.

La magnetoterapia apporta all’organismo umano energie vitali
fondamentali in grado di sostenere tutte le sue funzioni. Stimola
il metabolismo cellulare, armonizza la circolazione, attenua gli
stati dolorosi e rafforza i tessuti.

Quando il corpo dispone a sufficienza di forze magnetiche, forze
che sono all’origine di ogni manifestazione della vita, ogni
processo di rigenerazione e di guarigione viene accelerato. Tali
effetti benefici possono essere ben veicolati dal massaggio capace
di generare un eccezionale effetto sinergico, efficace sia nel
campo estetico che in quello terapeutico.

Secondo i dettami dell’antica medicina tradizionale cinese, il massaggio
magnetico permette l’armonizzazione energetica di tutto il sistema
dei meridiani
i quali seguono, lungo la superficie del corpo, una direzione ben
precisa. L’energia magnetica, la cui caratteristica principale
è di “dare la giusta direzione” e “riportare ordine”
nell’ambito di un sistema, rimuove i blocchi e apporta energia nei
punti dove è più carente.

Il massaggio non viene praticato a contatto diretto col corpo ma a
circa cinque centimetri di distanza da esso, attraverso l’uso di un
apposito bastoncino magnetico con il quale si effettuano piccoli
movimenti circolari, lungo il tragitto dei meridiani e seguendo la
loro naturale direzione. Movimenti sinistrorsi con il polo negativo
del magnete “massaggiano” i meridiani yang, ovvero quelli collegati ai
visceri e la cui direzione muove dal “cielo verso terra”; movimenti
destrorsi vanno invece ad armonizzare i meridiani yin, collegati agli organi
interni la cui direzione è dalla terra verso il cielo.

Da un maggior apporto di ossigeno ne trarrà grande beneficio
anche il corpo fisico, oltre a quello energetico. L’energia
magnetica è in grado infatti di stimolare il metabolismo dei
tessuti, accrescendo la permeabilità della membrana dei
capillari per favorire lo scambio tra anidride carbonica e
ossigeno.

Loredana
Filippi

Articoli correlati