Una scatola verde dirà quanto sono eco i piloti. La sperimentano nei rally

Debutta questo weekend al nono EcoRally San Marino-Città del Vaticano la ‘GreenBox’ sviluppata da Ecomotori Lab, laboratorio di ricerca e sviluppo per la mobilità sostenibile di Ecomotori.net.

Il prototipo di una “scatola verde” capace di valutare le performance di guida ecologica sarà installato su una delle 500 EcoAbarth a metano e gpl del team campione del mondo Fia Energie Alternative 2012 e 2013 durante l’EcoRally di San Marino. Forse è il primo passo di un nuovo genere di competizioni automobiliste in cui a vincere sarà non il pilota più veloce, ma quello più ecologico.

Il nuovo strumento, nato dalla collaborazione di Ecomotori Lab con Marco Vedovetto di Engicom, società specializzata nella consulenza per il risparmio energetico, verrà installato su una delle 500 EcoAbarth a metano e gpl del team campione del mondo Fia Energie Alternative 2012 e 2013.

Con il progetto GreenBox si intende proporre ad Aci-Csai e Fia di sostituire la vecchia classifica dei consumi con l’analisi dello stile di guida dei piloti, fornendo agli organizzatori di competizioni uno strumento, con il relativo supporto, per analizzare e stilare una classifica dei piloti, dal punto di vista della guida più ecologica

”La prima fase del progetto, durata circa un anno, è stata dedicata all’analisi dei parametri di telemetria, utili per definire lo stile di guida, e allo sviluppo di un hardware dedicato” racconta Nicola Ventura, direttore di Ecomotori.net. Adesso “siamo al secondo step: registreremo i dati di guida in tempo reale di alcune auto, durante le competizioni, per definire l’opportuna taratura hardware e soprattutto per individuare la formula ottimale di guida ecologica. Nell’ultima fase sarà abilitato anche il sistema di trasmissione dati, che verranno inviati a un server che permetterà di visualizzare in tempo reale la classifica”.

Articoli correlati