UPS consegna con l’elettrico

UPS consegna con l’elettrico

UPS, la maggiore società di spedizioni a livello mondiale, ha annunciato l’impiego del Free Duck per la consegna di piccoli pacchi, in alcuni centri delle nostre città. Sviluppato in collaborazione con Ducati Energia, il Free Duck somiglia molto ad un golf-kart modificato, dotato di alimentazione ibrida. Inizialmente circolerà nelle ZTL di Milano, Torino, Genova e Catanzaro. Grazie alla motorizzazione ibrida, la riduzione di emissioni di CO2 del veicolo può arrivare al 100% in modalità elettrica e fino al 76% in quella ibrida, rispetto a un mezzo convenzionale a benzina. Il quadriciclo può raggiungere la velocità massima di 45 km/h, con un’autonomia media rispettivamente di oltre 50 Km per il motore elettrico, e di circa 200 Km in modalità ibrida. saranno dotati di un baule di 300 litri e di un ulteriore vano di carico al posto del sedile passeggero per massimizzare la capienza del mezzo. “Con questo progetto abbiamo scelto la strada della sostenibiltà – sottolinea Frank Sportolari, Country Manager di UPS Italia – siamo convinti che potremmo continuare a far crescere il nostro business, riducendo però costi ed emissioni”. UPS è stata una delle pioniere nell’adozione di tecnologie eco-compatibili. In Germania l’elettrico è arrivato nel 1998, mentre dal 2003 vengono utilizzati furgoni funzionanti a celle a combustibile. Attualmente la ‘flotta verde’ di UPS conta oltre 2.200 veicoli a bassa emissione di CO2 in tutto il mondo. “Per noi – continua Sportolari – è importante essere all’avanguardia nell’adozione di tecnologie che limitino le emissioni e migliorino l’efficienza energetica”. Aspetto questo sottolineato anche dalla presenza all’evento del console americano Carole Z. Perez, a conferma della nuova politica ambientale intrapresa dagli Usa con la nuova amministrazione Obama. “Il nostro Presidente – ha confermato il console – non lascia dubbi sulla volontà di ridurre le emissioni e gli sprechi di energia. E ciò si può raggiungere solo creando un’economia verde, che generi innovazione e che orienti il flusso di investimenti verso tecnologie nuove e pulite”. Un’azienda che fa parte della storia americana fin dall’inizio del secolo scorso e che da oggi punta a diventare leader nel campo delle spedizioni a basso impatto ambientale.

Articoli correlati