Aerial – Kate Bush

Kate Bush ritorna dopo lunghi anni in silenzio e in Aerial la sua voce torna a respirare e soffiare vento, il vento non come metafora ma proprio come arrangiamento…

Aerial – Kate Bush

Kate_Bush_-_Aerial

Kate Bush ritorna dopo lunghi anni in silenzio e la sua voce
torna a respirare e soffiare vento, il vento non come metafora ma
proprio come arrangiamento: sembra di stare in collina ad
ascoltarla, con la delicatezza di chi ha maturato l’esperienza
della sua potenza vocale e carismatica.
E’ così in “King of the Mountain”, è così in
“Pi” e in “How to be invisibile” e la sapiente mano elettronica
messa in ausilio a quest’ambizioso progetto discografico ne
valorizza la poesia, anche nei tre brani privi d’elettronica ma
pregni dello stile caratteristico di Kate con le sue ballate
tradizionali o la vocalizzazione su leggere note di piano.
Un lavoro che decreta il salto di una Kate Bush di estrema
qualità nel mondo della coesione tra elettronico e naturale
raccontando favole con eleganza e originalità, complici il
programmatore e, certamente? il vento.

 

Disc: 1
01. King of the mountain
02. Pi
03. Bertie
04. Mrs. Bartolozzi
05. How to be invisible
06. Joanni
07. A coral room

Disc: 2
01. Prelude
02. Prologue
03. An architect’s dream
04. Painter’s link
05. Sunset
06. Aerial tal
07. Somewhere in between
08. Nocturn
09. Aerial

Francesco Piccolomini

Articoli correlati