Aerial – Kate Bush

Kate Bush ritorna dopo lunghi anni in silenzio e in Aerial la sua voce torna a respirare e soffiare vento, il vento non come metafora ma proprio come arrangiamento…

Aerial – Kate Bush

Kate_Bush_-_Aerial

Kate Bush ritorna dopo lunghi anni in silenzio e la sua voce
torna a respirare e soffiare vento, il vento non come metafora ma
proprio come arrangiamento: sembra di stare in collina ad
ascoltarla, con la delicatezza di chi ha maturato l’esperienza
della sua potenza vocale e carismatica.
E’ così in “King of the Mountain”, è così in
“Pi” e in “How to be invisibile” e la sapiente mano elettronica
messa in ausilio a quest’ambizioso progetto discografico ne
valorizza la poesia, anche nei tre brani privi d’elettronica ma
pregni dello stile caratteristico di Kate con le sue ballate
tradizionali o la vocalizzazione su leggere note di piano.
Un lavoro che decreta il salto di una Kate Bush di estrema
qualità nel mondo della coesione tra elettronico e naturale
raccontando favole con eleganza e originalità, complici il
programmatore e, certamente? il vento.

 

Disc: 1
01. King of the mountain
02. Pi
03. Bertie
04. Mrs. Bartolozzi
05. How to be invisible
06. Joanni
07. A coral room

Disc: 2
01. Prelude
02. Prologue
03. An architect’s dream
04. Painter’s link
05. Sunset
06. Aerial tal
07. Somewhere in between
08. Nocturn
09. Aerial

Francesco Piccolomini

Articoli correlati
Brunori Sas. La Terra secondo me

10 anni di carriera e un nuovo album: “Cip!”. Abbiamo incontrato il cantautore calabrese Brunori Sas per parlare di musica, natura e molto altro.