Le bionde più pagate delle more

Secondo uno studio dell’Università del Queensland e pubblicato sulla rivista “Economic Letters, le bionde guadagnerebbero di più delle more.

La ricerca, basata su un campione di ben 13,000 donne, rileva
inoltre che, la differenza di rimunerazione rimane invariata
indipendentemente da altri fattori quali altezza, peso o
istruzione.

In altre parole, il fattore capello biondo agisce sia sulle
top-model che sull’impiegata delle poste, sia sulla scienziata che
sulla collaboratrice domestica, sia sulla bellezza mozzafiato che
sull’aspetto più dimesso. E’ proprio il capello che cambia
tutto. Nient’altro.

Per restare nella normalità, evitando di fissare
l’attenzione sui casi limiti, prendendo in considerazione un
stipendio medio annuale di 25,000 euro, le bionde guadagnerebbero
1800 euro in più delle altre.

Più brave le bionde? Più capaci? Più
efficaci? O…. solo le “chouchoux” preferite dai capi?

Dai capi e non solo.

Perché lo studio rivela anche che le bionde
sposerebbero uomini i cui i redditi sarebbero del 6% più
alti della media.

Più intelligenti le bionde? Più sexy da attrarre
gli uomini ricchi e potenti? O nel loro DNA capillare ci sarebbe
maggior fiuto nella ricerca di un marito ricco?

Rimangono, comunque, tanti punti di domanda ai quali, i nostri
super ricercatori australiani, non sanno come rispondere.

Non sanno dirci, per esempio, se c’è una differenza di
vantaggio fra bionde naturali o “tinte”. A questo punto ci piace
pensare che non ci sia differenza che sia solo una questione di
colore.

Insomma, come i tori sono attratti dal rosso, gli uomini
stravedono per il biondo. La storia che “gli uomini preferiscono le
bionde” la conosciamo da sempre ( e quando la bionda era Marylin
non c’era bisogno di grandi ricerche per convenirne)…. Ma
che guadagnassero di più, questo ancora non l’aveva
stabilito nessuno.

E dire che le bionde sono accusate di essere poco
intelligenti. Legenda metropolitana questa, assurdità
mega-gallatica: Queensland lo prova; non solo le bionde guadagnano
di più ma si trovano anche il marito più ricco!

Allora, noi povere more, rosse, castane, grigie, come la
mettiamo? …….corriamo dal parrucchiere?……. ci compriamo una
parrucca per la prossima riunione con il capo? Oppure ci limitiamo
a chiedere un aumento del 7% del nostro stipendio minacciando, se
rifiutato, di aprire una vertenza per discriminazione cromatica?

Quanto al reddito del marito, guardiamoci intorno e assumiamo
precise informazioni, prima d’impalmarlo.

(foto Plush Studios per GettyImages)

Articoli correlati
Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.