Cavallo. La nascita: il periodo prenatale

Come avviene la gestazione del piccolo puledro all’interno del ventre materno?

Ciao a tutti! Eccomi di nuovo con voi dopo ormai… un mese!
Caspita non me ne sono neppure reso conto che è passato
tutto questo tempo. Avete sentito la mia mancanza? Non
preoccupatevi, non scappo!
Pensavo di raccontarvi ancora un po’ di cose sul branco ma poi ho
cambiato idea! Ho deciso che il discorso branco lo
riprenderò prossimamente e oggi mi dedicherò ad un
nuovo tema: che ne pensate del periodo precedente alla nascita?
Secondo me è un argomento incredibilmente accattivante!
Prima di tutto diamo un nome a questo periodo, vediamo, direi che
periodo prenatale potrebbe andare bene visto che ho sentito che
anche voi umani lo usate.

Dunque, andiamo per gradi: noi cavalli prima di aprire gli occhi
sul mondo ce ne stiamo nel ventre della nostra mamma per ben 11
mesi! Dal terzo mese di gestazione iniziamo a muoverci e, fino al
nono mese, i movimenti che facciamo nel ventre materno sono
piuttosto semplici e ci servono per prendere confidenza con le
parti del nostro corpo che piano piano si sviluppano muscolarmente
così da garantirci la funzionalità di arti ed
articolazioni in generale. Pensate che durante la fase centrale
della gestazione facciamo in media cinquantacinque movimenti di
questo genere ogni ora! Invece durante il decimo ed undicesimo mese
il numero di movimenti diminuisce nettamente, ma si tratta di
azioni singole, azioni che negli ultimi dodici giorni si
intensificano nuovamente. Tutti questi continui movimenti non sono
causati da poca serenità nel ventre materno (anzi per quel
che ricordo ci si sta benissimo!), ma perché abbiamo bisogno
di posizionarci correttamente per il grande giorno della nascita!
Praticamente ci “agitiamo” facendo tutti questi movimenti per
passare da una posizione supina ad una prona con la testa nella
pelvi della mamma e gli arti anteriori estesi in avanti. In tal
modo siamo pronti per affacciarci al mondo procurando meno fatica
possibile a nostra madre che, con tanto amore, ci ha tenuto in
grembo per tutto quel tempo.
Forse vi sembro sentimentale, ma vi assicuro che é veramente
incredibile il legame che si costituisce durante gli undici mesi di
gestazione e nel periodo immediatamente successivo alla
nascita.

Ornella Lessio

 

Articoli correlati