La California in bianco e nero, sempre meno farfalle monarca colorano il suo cielo

Prosegue il drastico declino della popolazione occidentale di farfalle monarca. L’ultimo censimento in California ha rivelato la presenza di meno di 200mila farfalle. Erano 10 milioni.

Un tempo milioni di farfalle monarca (Danaus plexippus) tingevano di arancione e nero i cieli della California, tra gli Stati Uniti e il Messico. Oggi la popolazione occidentale dell’insetto più famoso e amato del Nord America è in serio pericolo e rischia di scomparire per sempre, secondo un rapporto pubblicato dalla Xerces society for invertebrate conservation.

Quante farfalle sono rimaste in California

Il censimento svolto nel 2017, il Western monarch thanksgiving count (Wmtc), ha rivelato che il numero di farfalle monarca che svernano in California ha toccato i minimi storici. Negli anni Ottanta erano circa 10 milioni le farfalle che trascorrevano l’inverno nella California costiera, alla fine degli anni Novanta ce n’erano 1,2 milioni, nel 2016 ne erano state censite 300mila, mentre lo scorso anno ne sono state contate appena 193mila.

Leggi anche: Perché le farfalle monarca stanno diventando sempre più rare in Nord America

Le cause del declino della farfalla monarca

Gli scienziati ritengono che il declino di questi animali sia legato a numerose cause, tutte di origine antropica. Tra queste le temperature insolitamente calde, legate ai cambiamenti climatici, che hanno causato in California numerosi incendi e siccità, e la deforestazione che ha ridotto sensibilmente l’habitat delle farfalle, abituate a radunarsi a migliaia sugli alberi. Anche l’uso crescente di pesticidi, che uccidono le piante da cui dipendono le farfalle monarca, ha contribuito all’attuale allarmante situazione.

Incendio tra i boschi californiani
Le elevate e anomale temperature hanno provocato nel 2017 numerosi incendi boschivi in California © David McNew/Getty Images

E se le farfalle fossero solo in ritardo?

La Xerces society for invertebrate conservation ha però detto che il censimento potrebbe essere stato alterato dal clima anomalo che lo scorso anno ha caratterizzato la California. “È difficile sapere se la popolazione svernante di farfalle monarca abbia subito un brusco declino, come suggeriscono i numeri del Wmtc – si legge in una nota – o se le farfalle, semplicemente, si sono attardate a causa del clima particolarmente caldo”. Un nuovo censimento è stato effettuato tra dicembre e gennaio, presto saranno pubblicati i risultati.

L’U.S. Fish and wildlife service sta valutando, attraverso un nuovo studio sullo stato di salute della specie, l’ipotesi di aggiungere le farfalle monarca all’elenco federale delle specie minacciate di estinzione.

Quale futuro per le farfalle monarca

Uno studio del 2017, finanziato dall’agenzia per la conservazione della fauna statunitense, ha fornito dati poco incoraggianti. In base ai dati raccolti, se si confermasse l’attuale tendenza, i ricercatori ritengono che la popolazione occidentale di farfalle monarca abbia una probabilità di estinguersi del 63 per cento nei prossimi venti anni e una probabilità dell’84 per cento nei prossimi 50 anni.

Gruppo di di farfalle monarca
Le farfalle monarca sono protagoniste di una delle più stupefacenti migrazioni del mondo animale. Milioni di individui provenienti dal Canada e dagli Stati Uniti centrali e orientali, ogni anno, migrano verso una ristretta area collinare del Messico per trascorrervi l’inverno © Ingimage

La conservazione comincia dal basso

Al censimento del 2017 ha partecipato un numero record di volontari che ha monitorato oltre 250 siti situati lungo la costa californiana. Si tratta di un servizio prezioso, utile per la tutela di queste splendide e fragili creature. “Con le informazioni raccolte possiamo agire collettivamente per proteggere e conservare le farfalle monarca e il loro habitat”, ha commentato la Xerces society for invertebrate conservation.

Articoli correlati