Naturalmente a casa, con YOU

I detergenti YOU e quelli tradizionali a confronto

Qual è la differenza tra YOU e i detergenti tradizionali? Abbiamo provato a confrontarli per scoprire tutti i vantaggi di un prodotto davvero ecologico.

Quando acquistiamo un detergente ecologico è importante che sia davvero rispettoso dell’ambiente e della salute delle persone. Come i prodotti YOU, sani, sicuri ed ecologici, perché realizzati completamente con ingredienti di origine vegetale e certificati. Per scoprire perché rappresentano la scelta migliore per noi e per il pianeta, è sufficiente un rapido confronto con i detergenti tradizionali.

Cosa contiene un detergente sintetico

Da un certo punto di vista, lo abbiamo ripetuto più volte, i detergenti sono praticamente tutti uguali: sono composti per circa il 90 per cento da un solvente, costituito da acqua o alcool, hanno una percentuale di coloranti e di fragranze, di conservanti, di principi attivi e ingredienti volti a sgrassare, candeggiare o sbiancare, oltre ai tensioattivi.

In un detergente sintetico, diversi di questi ingredienti (come il benzene, la formaldeide, il cloroformio) sono derivati del petrolio e sono irritanti per la pelle, le mucose e le vie respiratorie, provocano diversi disturbi, tra cui mal di testa e fastidi alla vista, e sono cancerogeni. Tra i vari principi attivi sbiancanti si possono trovare per esempio, oltre all’acqua ossigenata, anche l’ammoniaca, l’acido muriatico, la candeggina, l’acido solforico, la soda. L’utilizzo di queste sostanze è consentito a norma di legge; per la sicurezza delle persone e dell’ambiente è fondamentale rispettare le indicazioni di dosaggio ed evitare di mischiare tra loro diversi prodotti (che potrebbero generare esalazioni molto irritanti).

Ecco perché, se si acquista un detergente di sintesi, bisogna prestare molta attenzione all’etichetta e leggere con attenzione la composizione del prodotto: gli ingredienti sono elencati a seconda della loro quantità, in percentuale (inferiore al 5 per cento, dal 5 a 15 per cento, dal 15 al 30 per cento, oltre il 30 per cento). Un’attenzione ulteriore dovrebbe andare anche alle icone che possono indicare se il prodotto è tossico, irritante, corrosivo, nocivo, se costituisce un pericolo per l’ambiente, se è infiammabile: se l’etichetta del prodotto è piena di questi simboli, significa che siamo di fronte a un detergente magari efficace, ma non troppo sano.

detergenti sintetici
I detergenti sono composti da un solvente, costituito da acqua o alcool, hanno una percentuale di coloranti e di fragranze, di conservanti, di principi attivi e di tensioattivi © ingimage

Un normale detergente ecologico

La normativa prevede che la componente dei tensioattivi di tutti detergenti debba essere biodegradabile al 60 per cento in 28 giorni, questo significa che un prodotto può dichiararsi biodegradabile senza esserlo al 100 per cento. Nella normativa, tra l’altro, si parla solo dei tensioattivi e quindi, a discrezione della casa produttrice, tutte le altre sostanze che compongono un detergente eco possono essere di sintesi. È molto raro per esempio, che i profumi siano biodegradabili, così come i coloranti e i conservanti.

Molto dipende anche dalle restrizioni imposte dalla certificazione (Ecocert, Icea, Aiab, CCPB ecc…), quasi sempre presente nel caso dei detergenti eco.

Spesso, i produttori di detergenti eco, sviluppano confezioni riciclate e riciclabili, lavorando sulla riduzione dei materiali prodotti e degli scarti, data la criticità di andare a lavorare sulla formula.

detergenti YOU
I prodotti YOU non sono come i normali detergenti eco. A differenza di questi sono fatti esclusivamente con prodotti di origine vegetale.

Come sono fatti i detergenti YOU

YOU, certificato Ecocert, fa molto di più. Non solo rispetta le leggi sulla biodegradabilità e sulla efficacia, ma va oltre, utilizzando esclusivamente prodotti di origine vegetale. Per precisa scelta etica, l’azienda evita non solo qualunque ingrediente sintetico, ma anche i componenti di origine animale.

L’unico solvente concesso nei detergenti YOU è l’acqua; non ci sono coloranti, mentre la profumazione è realizzata solo con estratti vegetali e oli essenziali; l’unico conservante ammesso è l’acido lattico, anch’esso di origine vegetale, mentre come sbiancante viene impiegato esclusivamente l’acido citrico, sostanza derivata dagli agrumi. Anche i tensioattivi, infine, sono completamente naturali e sono estratti dal grano, dal cocco, dalla barbabietola, dall’uva.

Sulle etichette dei detergenti YOU, inoltre, non compare nessuno dei simboli di pericolo, segno che si tratta di detergenti che non arrecano danni all’ambiente e alle persone.

Articoli correlati
Il mondo è a corto di sabbia

La sabbia è una risorsa rinnovabile, ma noi non le diamo il tempo. Di questo passo, esauriremo le riserve di sabbia per colpa della nostra fame di cemento.