Diana Krall: a settembre nuovo album di cover

Un ritorno atteso quello di Diana Krall, la quale stavolta pubblicherà un album di cover dagli anni ’60 fino ai giorni nostri.

Diana Krall sta per tornare e lo farà con un album di cover dagli anni ’60 fino ai giorni nostri. Il titolo del nuovo disco sarà Wallflower e conterrà i brani che hanno ispirato l’artista fin dai primi anni della sua formazione. Prodotto dal sedici volte vincitore di Grammy David Foster, l’album rivela una Diana Krall alle prese con nuovo terreno: l’interpretazione di alcune fra le migliori canzoni pop di tutti i tempi. L’album uscirà per Verve Records il 9 settembre, con successi del repertorio di Bob DylanThe EaglesElton JohnThe Mamas and the Papas e una nuova composizione di Paul McCartney.

 

“È stata una piacevole novità trovarmi nella cabina di registrazione, con la sola compagnia del magnifico accompagnamento per pianoforte di David e dei suoi arrangiamenti per orchestra” ha dichiarato la vincitrice di ben cinque Grammy Awards.

“Wallflower” rappresenta un nuovo capitolo nell’incredibile repertorio di Diana Krall, la quale qui appone la sua inconfondibile firma ad alcune tra le migliori canzoni della nostra era: “Desperado” degli Eagles, “California Dreaming” dei Mamas & Papas, “Sorry Seems To Be The Hardest Word” di Elton John, “Everybody’s Talkin'” di Harry Nillson, per citarne alcune.

 

Sono passati due anni da “Glad Rag Doll”, album prodotto da T Bone Burnett, che debuttò in sesta posizione nella TOP 200 chart di Billboard, nonché in testa alla Jazz Albums chart. E adesso dunque manca davvero poco per il ritorno.

Non ci resta che attendere il 9 settembre.

 

Leonardo Follieri

Articoli correlati