Esplosione a Beirut, la testimonianza diretta di un operatore umanitario – video

Davide Amurri, della Fondazione Avsi, era a Beirut. In un video racconta cosa ha visto e come si è risvegliata la città dopo il disastro.

Deserta, silenziosa, attonita. Sprofondata nella sua paura. Beirut si è svegliata così, la mattina di mercoledì 5 agosto. Il boato sordo e distruttivo che l’ha colpita al cuore nel tardo pomeriggio di martedì ancora risuona nelle teste fasciate delle vittime, nelle braccia paralizzate di chi è stato investito dall’onda d’urto, negli occhi attoniti di chi ha visto scene apocalittiche.

“Pensavamo ad un terremoto. Poi abbiamo capito”

Il volto serio, la voce ferma e grave, le parole lucide e la sensazione di impotenza. Davide Amurri – responsabile del progetto Back to the Future per l’educazione dei bambini siriani e libanesi, per conto della Fondazione Avsi – era a Beirut al momento dell’esplosione che ha raso al suolo il porto e una porzione della città. A LifeGate racconta quei momenti.

esplosione beirut
L’onda d’urto dell’esplosione ha distrutto il porto e gravemente danneggiato buona parte di Beirut © Haytham El Achkar/Getty Images

In questo video, il racconta la deflagrazione, la paura, il pensiero ad un possibile sisma. E poi l’onda d’urto, la presa di coscienza che no, non si trattava di un terremoto ma di un’esplosione: una bomba? Un attentato? Un attacco aereo? La guerra che torna? E poi le informazioni confuse, i black-out, il silenzio nelle strade, le telefonate per sapere come stanno i colleghi, gli amici, i familiari. Ma anche le riflessioni sulle conseguenze per una nazione già in grave difficoltà.

Un’immersione in un evento che rimarrà nella storia del Libano. La redazione di LifeGate ringrazia Davide Amurri e la Fondazione Avsi per questo prezioso contributo.

Articoli correlati
Le nuove città della musica

Alla scoperta di cinque nuove città della musica, per divertirsi giorno e notte, sperimentare suoni diversi e incontrare talenti da ogni parte del mondo.

sponsorizzato da Opel