dal 20 dicembre al 1 gennaio
Piazzale Damiano Chiesa, 20149 Milano MI, Italy

Per ottenere un chilo di manzo serve una quantità d’acqua pari a 2500 volte quella necessaria per ottenere un chilo di “carne” di grilli e allevare insetti al posto delle mucche ridurrebbe di molto le emissioni di gas serra: questo (e non solo) è uno dei motivi per cui si parla di insetti come cibo del futuro. Ma gli insetti si possono davvero mangiare? Certo! Sono 1.900 le specie commestibili, molto nutrienti e pare anche gustose. E poi di insetti ce ne sono in quantità per sfamare miliardi di persone.

Una proiezione sugli insetti nel piatto

Se siete interessati al tema, venerdì 20 dicembre alle 21, al Cinema Orizzonte di Milano (piazzale Damiano Chiesa) sarà proiettato il documentario d’autore “Bugs-L’insetto nel piatto” di Andreas Johnsen.

insetti
L’entomofagia è diffusa in molti Paesi © Entonote

L’appuntamento, nell’ambito degli eventi della Centrale dell’Acqua in Tour, è organizzato in collaborazione con Entonote, una realtà fondata da due giovani ragazze, una biologa e comunicatrice scientifica, l’altra food designer, che si sono appassionate al tema dell‘insetto nel piatto e che da anni sono impegnate nella divulgarlo da diversi punti di vista. In occasione della serata e a seguito della proiezione si parlerà di come con gli insetti la nutrizione potrebbe essere rivoluzionata e la produzione di alimenti virare verso metodi più sostenibili, insomma si discuterà del valore dell’insetto come alimento sano (contiene calcio, ferro, omega 3, vitamine del gruppo B e minerali) e a basso impatto ambientale (perché ha bisogno di meno acqua, cibo e suolo rispetto agli altri animali allevati).

Evento gratuito con iscrizione

L’entomofagia (così si chiama la pratica di mangiare gli insetti) è diffusa in molti Paesi: non è nuova scoperta, ma una questione di cultura e da qualche tempo anche nei paesi occidentali ci si sta chiedendo perché non mangiarli. Se iniziate a chiedervelo anche voi, provate a cercare qualche risposta iscrivendovi all’evento. La partecipazione è gratuita.