Oroscopo finanziario febbraio 2013

I problemi della crisi stanno portando malessere e paura, sono difficili da risolvere.

Febbraio parte con cautela e pessimismo. I problemi della
crisi stanno portando malessere e paura, sono difficili da
risolvere e la sensazione diffusa può essere quella che,
qualsiasi cosa si faccia, si rimanga sempre allo stesso punto.
Questa sensazione nasce dal cattivo aspetto tra Giove, pianeta del
senso positivo, e Nettuno, pianeta dell’immaginazione e della
trasformazione lenta. Questa orbita si esaurisce nei primi giorni
di febbraio, ma è possibile che gli effetti si sentano
proprio nelle sue fasi finali. Giove presenta anche l’orbita
positiva con Urano. Questa porta vitalità sociale, soluzioni
creative ed efficaci e si protrae anche ad aprile. Due sono gli
eventi astronomici di rilievo nel mese di febbraio: il primo la
ripresa del moto diretto di Giove che, partito il 30
gennaio
, durerà fino a novembre 2013; il secondo, la
ripresa del moto retrogrado di Saturno che avviene il 18 febbraio e
durerà fino al l’8 luglio 2013.

 

Saturno retrogrado produce effetti di restrizione sociale ed
inconcludenza, i suoi effetti non risolutivi potranno farsi sentire
in modo più energico a maggio. Successivamente subentreranno
le sue orbite positive con Nettuno per riportare serenità.
Giove nella ripresa del suo moto diretto, favorisce la
capacità di legiferare e affrontare i problemi nello spirito
giusto. Nelle economie nazionali porterà soluzioni
così anche i rapporti tra le nazioni potrebbero essere
più distesi. Nel tema astrologico dell’Unione europea, lo
stesso Giove transita nella nona casa, la quale rimanda esattamente
ai rapporti internazionali e alle leggi. Giove, formando un’orbita
negativa con Marte, indica che nei rapporti quotidiani le
trattative sono difficili e a volte aggressive, ma il punto di
arrivo, seppur con difficoltà, è positivo.

 

Nel tema natale della Repubblica Italiana, per l’importante
scadenza delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio, si possono
leggere, a prescindere dal partito vincitore, difficoltà
organizzative iniziali che rimandano alla mancanza di una direzione
da prendere decisa e sicura. Il terreno è “paludoso” e
richiede la necessità di mettere luce prima di muoversi.
L’estate in Italia porterà i primi importanti risultati
politici. In piccola sintesi: i risultati per i politici delle
coalizioni maggiormente in gioco possono essere: Pierluigi Bersani
riesce a non rimanere travolto dallo scandalo del Monte dei Paschi
di Siena e recupera il suo elettorato; Mario Monti, avrà un
risultato elettorale soddisfacente, ma seppur oculato nella scelta
dei suoi collaboratori, da questi potrebbe avere sorprese. Silvio
Berlusconi, molto operativo nella sua campagna elettorale, conosce
i limiti della sua posizione attuale politica e sembra che non
raggiunga il risultato voluto. Per quanto riguarda Beppe Grillo e
la sua politica della trasparenza è possibile che venga
recepita dagli italiani in modo favorevole, ma il risultato
elettorale non pareggia l’alto obiettivo e la finalità
sociale.

Articoli correlati