Gatto. Il ‘broncio’

Quel suo girare la schiena significa molto. Cosa si nasconde quindi dietro questo atteggiamento?

Moltissime volte il comportamento di un gatto, che ha combinato una
marachella, e dopo che è stato sgridato dal padrone,
consiste nel voltare la schiena rifiutandosi di guardarlo, con
apparente altezzosità.
Eppure quel suo girare la schiena significa molto. Cosa si nasconde
quindi dietro questo atteggiamento?

Dal punto di vista umano il gatto pare “offeso” e mette il “broncio” e ci ignora
perché, essendo stato sgridato, si è lesa la sua
dignità.
Invece dal punto di vista del gatto, questo comportamento ha un
significato di totale sottomissione!
Il gatto evidenzia la sua inferiorità sociale all’interno
della casa. Per un gatto infatti i padroni sono “psicologicamente
superiori”, (solo perché siamo grandi e grossi, molto
più di lui. Non è che ci vengano riconosciute altre
capacità).

Di solito per sgridare il micio si usano toni duri e, soprattutto,
lo sguardo fisso. Proprio questo fissare ostentatamente, per un
felino, è un aperto segnale di ostilità. Il gatto
voltandosi, si tranquillizza perché non sente su di
sé la forza dello sguardo che lo minaccia e così
può rimanere nella sua posizione senza dover ricorrere a una
poco dignitosa fuga.

Questo atteggiamento spiega, per esempio, come i domatori riescano
a tenere a bada tigri e leoni. Basta lo sguardo fisso per
allontanare anche i grossi felini.

Articoli correlati