Agrifoglio, il fiore dell’amore universale

Holly, meglio conosciuto come agrifoglio, è un arbusto sempre verde che cresce spontaneo in Europa. Oltre ad essere una pianta ornamentale

Holly, meglio conosciuto come agrifoglio, è un arbusto
sempre verde che cresce spontaneo in Europa. Oltre ad essere una
pianta ornamentale, per la bellezza cromatica del suo verde scuro
che contrasta con il rosso intenso delle bacche, viene anche
utilizzato come simbolo d’amore nella festa cristiana del
Natale.

Il rimedio si presta ad essere d’aiuto alle persone che nutrono
stati d’animo molto intensi e negativi, come ad esempio l’odio,
l’invidia, la gelosia, il sospetto, la sete di vendetta, la
rabbia.
Di solito questi stati d’animo scaturiscono dopo che si è
vissuta una grande sofferenza o una delusione. Quando il bisogno
d’amore, che appartiene a tutti, viene frustrato o rimane
inespresso o ignorato si trasforma in rabbia e in dolore.

Le persone che necessitano di Holly tendenzialmente si
riconoscono perché sono molto suscettibili, irritabili, non
hanno il senso dell’umorismo e lasciano esplodere apertamente tutta
la loro rabbia.

Spesso si prova rabbia e gelosia quando si ha la sensazione di
non essere amati. Holly per esempio è stato utilizzato con
successo nel caso in cui i figli unici, dopo l’arrivo di un nuovo
bambino in famiglia, soffrono di gelosia perché si sentono
temporaneamente esclusi dalle attenzioni dei genitori.

Holly aiuta a comprendere che atteggiamenti possessivi e gelosi
non avvalorano l’oggetto del proprio amore, ma sono in
realtà forme male interpretate dell’amore basate sul
narcisismo e sull’egoismo.

Holly porta in sè la forza dolce dell’amore, come fonte
illimitata della gioia e della vita stessa che si apre allo scambio
positivo. Si passa quindi da una visione limitata e ristretta
dell’io a una nuova visione che include anche gli altri.

Di solito lo stato Holly si manifesta in forma acuta e
passeggera. Il rimedio è efficace per diminuire la
negatività che noi stessi creiamo nella nostra vita e che
diffondiamo attorno a noi, attenua gli attriti e ci riporta ad uno
stato di maggiore armonia e felicità.

La regola per l’assunzione dei fiori codificata dal
dottor Bach
è di 4 gocce 4 volte al giorno, a intervalli
regolari.


Anna Poletti

Articoli correlati