Il magico mondo del Natale, negli oceani

Tra le barriere coralline di mezzo mondo vive un verme che porta lo spirito del Natale anche tra le profondità degli oceani.

Anche gli oceani si vestono a festa e “addobbano” il loro albero di Natale. Un particolare tipo di verme che si chiama spirobranchus giganteus è in grado di dar vita allo spirito natalizio sommerso grazie alla forma che assume, a spirale e molto colorata, che ricorda proprio quella di un albero di Natale.

Il verme vive all’interno delle barriere coralline di mezzo mondo, soprattutto nelle acque tropicali e subtropicali, dai Caraibi agli oceani Indiano e Pacifico. Le piume, in grado di allungarsi e attorcigliarsi, sono le sue mani e i suoi polmoni, lo strumento con cui respira e si nutre (soprattutto di plancton) e possono raggiungere una lunghezza di circa quattro centimetri.

 

Il verme “albero di Natale” può essere sia maschio che femmina e si riproduce rilasciando in acqua uova e sperma. Le uova poi vengono fecondate trasportate dalle correnti e depositandosi all’interno delle barriere coralline meno profonde, dai tre ai trenta metri di profondità.

 

Rosso, arancione, giallo e blu. Nonostante la varietà di colori il verme appartiene a un’unica specie che se la passa anche piuttosto bene nonostante l’inquinamento marino e l’acidificazione degli oceani causata dal riscaldamento globale siano una minaccia anche per lui. Nessun pericolo per ora. Godiamoci lo spettacolo sottomarino, magari ascoltando in sottofondo una canzone a tema.

Articoli correlati