Il Viaggio delle Stelle: da Milano a Cortina in bici per ritrovare se stessi

Un gruppo di ragazzi con patologie croniche parte il 25 maggio per arrivare sulle Dolomiti. Il Viaggio delle Stelle è un’esperienza di una settimana dedicata alla cultura e all’ambiente.

Un viaggio in bicicletta all’insegna dell’arricchimento umano e culturale è quello di alcuni ragazzi con patologie croniche che da Milano hanno deciso di pedalare fino a Cortina d’Ampezzo. Il Viaggio delle stelle è organizzato da B.Live e dura una settimana, con partenza il 25 maggio da piazza Gae Aulenti e arrivo previsto per il primo di giugno sulle Dolomiti.

Questa piccola avventura in bici, con tanto di bandiera delle Olimpiadi invernali al seguito, è importante soprattutto per il valore sociale che racchiude. Infatti i ragazzi del progetto B.Live pedaleranno attraverso le Alpi su delle e-bike. I B.Livers sono però persone che lottano contro malattie gravi e problemi cronici ma hanno deciso in questo modo di andare oltre i propri limiti.

viaggio stelle marte altec
Una foto scattata con i ragazzi di B.Live, in un’area in cui è stato riprodotto il terreno di Marte, durante una visita in Altec – Aerospace logistics technology engineering company, in attesa del Viaggio delle Stelle. ® B.Live

Leggi anche: Il cicloturismo è sempre più amato in Italia

Il Viaggio delle Stelle sarà un viaggio in cui i B.Livers, ragazzi affetti da gravi patologie croniche, cercheranno di dare un senso alla fatica, all’amicizia, ai valori che condivono con gli amici e con il territorio che li ospita, ma andando oltre a quello che pareva difficile, se non impossibile, come affrontare la malattia o le proprie cicatrici”, così scrivono sul sito bliveworld.


Visualizza questo post su Instagram

#Repost @milanocortina2026 ・・・ Si chiama “Il viaggio delle stelle” ed è l’avventura di eroi ordinari. I B.Livers. Sono ragazzi affetti da patologie gravi e croniche che, a tappe, partendo da Milano il 25 maggio, raggiungeranno il 1° giugno Cortina d’Ampezzo e la vetta del Col Gallina a 2.500 metri, dove dormiranno sotto le stelle in un campo tendato e nella meravigliosa Starlight Room. Seguiamoli e supportiamoli insieme! … … #IlViaggiodelleStelle #blivers #bliveontour #bliveworld #milanocortina #StarlightRoom #star #ebike #coraggio #autostima #forza #strade #bici #ciclismo #IlBullone #sostenibilità #Olimpiadi2026 #MilanoCortina2026 … … #olympic #olympicgames #olimpiadi #olimpiadi2026 #wintersport #olimpiadiinvernali #olimpiadiinvernali2026

Un post condiviso da B.LIVE (@bliveworld) in data:

Il Viaggio delle Stelle in e-bike da Milano alle Dolomiti dedicato a cultura e ambiente

Il concetto delle cicatrici verrà ricalcato anche percorrendo tratti che la storia ha segnato con la guerra. Dal Cadore fino al Vajont, passando per alcuni dei teatri degli scontri bellici avvenuti durante la prima guerra mondiale, di cui si sono celebrati nel 2018 i cento anni dalla sua fine.

Spazio anche a una tappa dedicata all’ecologia: i ragazzi di B.Live visiteranno il Parco delle vite a Provaglio d’Iseo, un’area riqualificata dal punto di vista ambientale e dove è possibile fare propri i valori di ecosostenibilità di chi ha riqualificato questo territorio nei pressi del lago in provincia di Brescia.

Il traguardo finale di questa sette giorni del “Viaggio delle Stelle” sarà la Star Light Room del Rifugio col Gallina: una camera mobile in legno e pareti di vetro avvolta dalle Dolomiti (2.500 metri di altitudine), capace di ruotare di trecentosessanta gradi in modo tale da seguire la rotazione delle stelle. L’avventura dei ragazzi di B.Live sarà infine immortalata in un film sotto la regia di Alessandro Beltrame, esperto di alpinismo, trekking e mountain bike.

Leggi anche: E-bike, tutto quello che c’è da sapere sulle bici a pedalata assistita

Cos’è B.Live, da cui nasce Il Viaggio delle Stelle

B.Live – Il Viaggio delle stelle è un’iniziativa della Fondazione Near Onlus con il patrocinio del Coni e del comune di Cortina d’Ampezzo. Sostegno è arrivato anche da alcuni sponsor, tra cui quelli del mondo ciclistico che hanno fornito materiale tecnico per realizzare le escursioni.

B.Live (Essere, Credere, Vivere) nasce nel 2012 per la realizzazione di attività e laboratori dedicati a ragazzi affetti da gravi patologie croniche provenienti da diversi Istituti ospedalieri del territorio. Attraverso visite in aziende, incontri con imprenditori e percorsi creativi, i ragazzi imparano il mestiere della vita e l’arte del fare, per poi produrre gioielli, borse, bio-cosmesi, canzoni e tanto altro.

Nel 2015 è nato anche Il Bullone, il giornale dei B.Livers. Interviste, emozioni, storie, scritte dai ragazzi malati e non che incontrano persone e personaggi importanti in grado di essere ispirazione per un mondo migliore.

Articoli correlati
A un italiano su tre piacerebbe andare al lavoro in ebike

Gli italiani sono al terzo posto su dieci Paesi europei per la disponibilità ad andare al lavoro in ebike. La motivazione principale a favore è la tutela dell’ambiente, a scoraggiare il maltempo e il costo delle biciclette elettriche.