Alle isole Faroe c’è stato il primo massacro di cetacei dell’anno

Alle isole Faroe c’è stato il primo massacro di cetacei dell’anno. 10 animali hanno perso la vita e il corpo di uno di loro è stato occultato.

La notizia è in corso di aggiornamento

Mercoledì 28 aprile, alle isole Faroe c’è stata la prima grindadráp dell’anno, ossia la prima mattanza di cetacei del 2021.

Il primo massacro di cetacei dell’anno alle faroe
L’acqua delle isole Faroe si tinge di rosso per il primo massacro di cetacei dell’anno © Sea Shepherd

Cosa si sa sul primo massacro di cetacei dell’anno alle isole Faroe

Secondo le informazioni diffuse dall’ong Sea Shepherd, un branco di 20-30 globicefali è stato avvistato vicino all’isola Haralssund, nel nordest dell’arcipelago, ed è stato spinto verso la spiaggia di Hvannasund. Il branco ha lottato duramente per sfuggire alle barche, ma dopo tre ore almeno dieci globicefali sono stati uccisi.

Avrebbero partecipato almeno 110 abitanti delle isole a bordo di nove barche, stando ai mezzi di informazione locali. Jens Jensen, commissario distrettuale per Eysturoyar e Norðoya (due delle isole dell’arcipelago), ha dichiarato all’emittente Útvarpið che l’intenzione era proprio di portarle a Hvannasund.

Il corpo di un cetaceo è stato occultato

Nella notte tra mercoledì 28 e giovedì 29 aprile, un gruppo di persone sconosciute hanno impalato una delle teste di un globicefalo ucciso ieri nella grindadráp a Hvannasund su una scultura gigante a forma di ami da pesca in acciaio, situata nella rotonda principale di Borðoyarvík alla periferia di Klaksvik.

 

 

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati