Cammini e itinerari

La magia delle lucciole al Parco delle Cave: torna la Lusiroeula

Dal 20 maggio al 10 giugno al Parco delle Cave di Milano tornano le passeggiate notturne per scorgere le lucciole, i coleotteri “luminosi” che incantano. Anche in città.

Sembra un appuntamento poco cittadino, per nulla milanese, eppure al Parco delle Cave, nella zona ovest di Milano, da qualche anno ormai ci si ritrova per passeggiare al calar del sole e cercare di scorgere le lucciole. L’appuntamento per il 2016 è dal 20 maggio al 10 giugno. Qualcosa di semplice, naturale, e proprio per questo magnifico. Un momento di aggregazione cittadina per “accorgersi” di un’altra città, viva e verde.

Osservare le lucciole nel loro ambiente naturale

La data ufficiale della Lusiroeula era sabato 4 giugno (con concerto irlandese finale), ma le adesioni sono state talmente tante che l’organizzazione ha pensato di estendere gli appuntamenti con guida anche a venerdì 20 e 27 maggio e 3 e 10 giugno. È questo infatti il periodo di massima luminescenza dei coleotteri e quindi il momento migliore per cercare di avvistarli.

L’appuntamento è giunto ormai alle 15esima edizione, ogni anno più popolosa, non solo di abitanti della zona ma dell’intera città. Per evitare il sovraffollamento nella data clou l’Associazione Amici Cascina Linterno ha preparato una mappa con il percorso da seguire per visitare in modo autonomo il parco e attraversare i luoghi “giusti” dove poter vedere le lucciole nella loro danza nuziale.

Questo parco della periferia milanese è comunque sempre una bella oasi di verde dove staccare dalla città, anche senza andare a caccia di lucciole: il consiglio è quello di raggiungerlo al calar del sole e godersi la luce del tramonto sul laghetto. Inutile dire che non sembra Milano e che l’atmosfera è davvero suggestiva.

 

lucciole
L’appuntamento è dal 20 maggio al 10 giugno al Parco delle Cave di Milano per vedere le lucciole

 

Perché le lucciole “s’illuminano”?

Le lucciole appartengono all’ordine dei coleotteri e alla famiglia dei lampiridi, in Italia esistono 20 specie, la più diffusa e comune è senza dubbio la luciola italica: lunga 5-9 mm, aspetto poco appariscente, occhi sviluppati, capo incassato nel pronoto, elitre morbide e organo della bioluminescenza sotto l’estremità addominale. Il maschio è quello che si vede volare, mentre la femmina non è in grado di farlo e aspetta il maschio sugli steli delle piante rispondendo ai richiami luminosi. La loro dieta è costituita da lumache, dunque le lucciole vivono in zone umide e calcaree, ecco perché le troviamo al Parco delle Cave dove ci sono ancora le marcite. Inoltre per la loro sopravvivenza necessitano di oscurità: lampioni e inquinamento luminoso in genere, ostacolano o addirittura impediscono l’incontro tra i due sessi.

 

La finalità del loro “illuminarsi” è il proseguimento della specie: per poter incontrare i partner della propria specie gli insetti usano diverse strategie, le lucciole la luce. Ogni lucciola usa ritmi e intensità caratteristiche della propria specie. Sia il maschio che la femmina di Luciola italica, emettono luce intermittente durante la loro attività crepuscolare e notturna: questo spettacolo si può ammirare soprattutto nel periodo tra la fine di maggio e giugno.

 

È l’occasione giusta per scoprire uno dei polmoni verdi della città che, anche grazie al lavoro costante dei volontari, è stato ripulito, valorizzato e reso una risorsa per il quartiere. Perfetto per bambini e famiglie, offre un ricco calendario di attività. Per vedere lo spettacolo naturale ma magnifico della Lusiroeula, l’appuntamento è dal 20 maggio al 10 giugno, sia liberamente che accompagnati. Tutte le informazioni su come raggiungere il Parco delle Cave si trovano a questo link dove occorre scaricare il pdf con la mappa.

 

Articoli correlati