La mappa di Londra con le strade da evitare se si va in bici (e non solo)

London collision map nasce per osservare i dati degli incidenti sulle vie di Londra e per aumentare la consapevolezza dei pericoli per chi si sposta in bici o a piedi.

Per chi abita a Londra ora sarà possibile evitare le strade più pericolose grazie a London collision map. Il comune di Londra ha collaborato con la società di trasporto pubblico Transport for London (Tfl) e con la polizia per creare un database navigabile per mezzo di una mappa.

 

Si tratta di un progetto volto alla consapevolezza sulla sicurezza stradale che ha come scopo quello di ridurre il numero di incidenti in città.

 

La mappa delle collisioni di Londra enfatizza quindi quali sono le strade in cui sono avvenuti gli incidenti. Può così essere di aiuto a Tfl per identificare le zone dove sono richiesti degli interventi. I dati vengono aggiornati annualmente e nei prossimi mesi verranno inviati a dei sviluppatori di app in modo che le informazioni possano essere utilizzate per migliorare la sicurezza stradale.

 

<> on November 9, 2011 in London, England.

 

Nonostante tutto sono continuate le azioni di protesta dei ciclisti a Londra poiché il numero di morti in bici, sebbene in diminuzione, è ancora di otto nel 2015 e tredici nel 2014. Alcune di queste azioni sono state organizzate da Stop killing cyclists, possiamo dire l’equivalente londinese di Salvaiciclisti.

 

Come risposta Tfl ha affermato di aver proposto un piano di ristrutturazione delle strade da quattro miliardi di sterline, includendo così incroci, snodi e piste ciclabili totalmente o parzialmente in separata sede.

 

Le cifre del 2014 mostrano come il numero di persone uccise o seriamente ferite sulle strade di Londra abbiano raggiunto il livello più basso da quando sono registrati i dati. L’obiettivo è dimezzare il numero di feriti gravi entro il 2020.

 

Si possono osservare le collisioni che riguardano anche pedoni, ciclisti, autobus e taxi, sia a livello di quartiere che facendo uno zoom nella mappa, per ottenere informazioni più dettagliate su ogni incidente. Sono inoltre disponibili dei filtri in base all’anno, al tipo di utente della strada, alla gravità dell’incidente e alle fasce di età. A disposizione anche gli strumenti di Google per avere una visione aerea oppure addentrarsi sulle vie attraverso Street View.

Articoli correlati