È morto Tullio De Mauro, cultura italiana in lutto

Il grande linguista Tullio de Mauro si è spento a 84 anni. Era autore della celebre Storia linguistica dell’Italia unita.

Tullio De Mauro se n’è andato a 84 anni. Il celebre linguista, docente universitario, saggista, oltre che ministro della Pubblica Istruzione tra 2000 e 2001 nel Governo Amato è morto nella sua casa di Roma.

Nato a torre Annunziata nel 1932, si era laureato in Lettere Classiche e aveva poi insegnato nelle università di Napoli, Chieti, Palermo e Salerno e a Roma, come docente di Filosofia del linguaggio. Nel 1966 aveva contribuito a fondare la Società di linguistica italiana, di cui è stato anche presidente tra 1969 e 1973.

Fu autore del Grande dizionario italiano dell’uso e soprattutto della Storia linguistica dell’Italia unita. È stato anche presidente della Fondazione Bellonci, che organizza il premio Strega.

Nel 2001 è stato nominato Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana, mentre l’accademia nazionale dei Lincei gli ha attribuito nel 2006 il premio della Presidenza della Repubblica per la sua attività di ricerca. Nel 2008 gli è stato conferito l’Honorary Doctorate dall’Università di Waseda (Tokyo).

A dare notizia della sua dipartita è stato il figlio Giovanni, direttore del settimanale Internazionale, tramite un tweet a nome della testata, per cui De Mauro scriveva in rubriche come La parola e Scuole (aveva scritto gli ultimi articoli a dicembre).

Articoli correlati
Lettera sostenibile, ecco la vincitrice

Le lettere sostenibili, novità dell’edizione 2011 nata dalla collaborazione con LifeGate, sono state protagoniste della Notte delle Lettere, svoltasi il 7 ottobre al Castello Sforzesco.

Scrivi una lettera alla Terra

Caro pianeta, ti scrivo… E’ l’invito di LifeGate, in collaborazione con il Festival delle Lettere: impugnare carta (preferibilmente riciclata) e penna per scrivere una lettera d’incoraggiamento alla Terra.