Casa ecologica

Oli essenziali nei detergenti: perché preferire il loro profumo

Che profumo ha il pulito naturale? Non certo quello a cui ci ha abituati la pubblicità. Vi raccontiamo qui tutti i benefici dei detergenti con gli oli essenziali

Il pulito ha un profumo ben preciso: di limone in cucina e di pino o lavanda in bagno. È questo quello a cui ci ha abituati la pubblicità, instillando in noi il dubbio che tutte le superfici che non emanano quei precisi odori, in fondo, non siano davvero del tutto pulite e igienizzate. Anche se stiamo adoperando un detergente efficace, l’impressione che abbiamo è che “pulisca meno”, proprio per l’assenza di quelle profumazioni forti.

Eppure le fragranze “tradizionali” a cui siamo ormai abituati e, in qualche caso, persino affezionati, anche se sono tratte dalle piante, spesso non hanno nulla di naturale: si tratta di profumazioni sintetiche, realizzate con derivati del petrolio, che in quantità eccessive possono risultare addirittura irritanti per la nostra pelle.

Che fare? Come conciliare la necessità di pulire e igienizzare gli ambienti domestici in maniera efficace, abbinando ai detergenti naturali anche un profumo piacevole? Le alternative ci sono, si tratta solo di riconoscere che il vero profumo delle superfici pulite e igienizzate in modo sostenibile non è quello sintetico dei petrolati ma, per esempio, quello degli oli essenziali.

profumo, pulito, oli essenziali
Il profumo di pulito cui siamo abituati è spesso frutto della chimica.

Le proprietà benefiche degli oli essenziali

Abbinati ai detergenti naturali, gli oli essenziali, hanno soprattutto tre vantaggi: non emettono VOC (composti organici volatili) che possano irritare le vie respiratorie o gli occhi; disinfettano, dato che per la maggior parte sono potenti insetticidi e battericidi; fanno addirittura bene alla salute, come confermano i tanti studi nel campo dell’aromaterapia (quel ramo della fitoterapia che utilizza gli oli essenziali per curare un’ampia gamma di disturbi) e aromacologia (la disciplina che studia gli effetti degli oli essenziali dal punto di vista emozionali).

Gli oli essenziali agli agrumi, come il bergamotto e l’arancio amaro, per esempio, oltre ad essere disinfettanti perfetti perché battericidi e antimicotici, hanno un profumo energizzante e rinvigorente; l’olio di chiodi di garofano purifica l’ambiente, è antimicrobico e antivirale; battericida, fungicida e germicida è anche l’olio essenziale di mandorla.

oli essenziali, agrumi
Gli oli essenziali agli agrumi sono battericidi naturali

Dove trovare i detergenti con gli oli essenziali

In commercio ci sono diversi detergenti che utilizzano gli oli essenziali. Meglio preferire quelli ecologici certificati, realizzati con materie prime vegetali al 100%. Si trovano in commercio anche nella grande distribuzione a prezzi assolutamente competitivi. Basta cercare. E controllare l’etichetta!

Articoli correlati
Il mondo è a corto di sabbia

La sabbia è una risorsa rinnovabile, ma noi non le diamo il tempo. Di questo passo, esauriremo le riserve di sabbia per colpa della nostra fame di cemento.