Quiet letters – Bliss

Il clima di Quiet letters è ben suggerito dal titolo del disco, calmo e raccolto, ma capace di lasciarti sognare senza invischiarti in certo pretenzioso intimismo cantautoriale.

Quiet letters – Bliss

Quiet letters - Bliss

Bliss sono danesi, questo è il loro primo album, già
definito “disco dell’anno” da DJ Ravin (Buddha Bar), la definizione
è certamente eccessiva ma è comunque un lavoro di
piacevole e rilassato ascolto.
Il clima dell’album è ben suggerito dal titolo del disco,
calmo e raccolto, ma capace di lasciarti sognare senza invischiarti
in certo pretenzioso intimismo cantautoriale.
Affascinanti gli arrangiamenti, spesso eterei, a volte un filino
modaioli nell’uso di certi tappeti elettronici (ma si tratta di
qualche episodio complessivamente perdonabile).
La voce della cantante (Sophie Barker degli Zero 7) assomiglia un
po’ a quella di Dido.
Dovendo proprio dare una definizione possiamo dire che spaziano tra
ambient, nu jazz e chill out.

Articoli correlati