Saggistica

Da leggere, appassionatamente.

E’ un’invettiva e una ricostruzione storica dai toni provocatori
quella che Ida Magli, antropologa e saggista, lancia dalle pagine
di “Omaggio agli italiani” (Rizzoli), un pamphlet
denso di riferimenti storici dedicato al popolo italiano, sempre
tradito dai suoi governanti – papi, re imperatori, dittatori,
banchieri, politici – intenti a coltivare il proprio potere.
Parole misurate ma incisive, per capire come pensano le istituzioni
e ritrovare l’amor proprio e soprattutto di patria, ma non quello
retorico, oggi tanto in voga.
Capire chi siamo attraverso la storia e i fatti

In “AlbumItaliano: Feste” (Laterza), le
diverse forme di espressione delle pratiche tradizionali – feste
cittadine e di paese, storiche e folcloriche, patronali; sfilate in
maschera; rituali pagani e religiosi, ecc. – sono rappresentate in
tutta la loro ricchezza e vitalità, e rivelano come i
nostri costumi, le nostre usanze e abitudini, nonostante il danno
prodotto dalla modernizzazione, si cristallizzano o si trasformano
in sequenze di azioni e ruoli, di valori e legami, dotati di
risonanza affettiva e forte carica simbolica nell’ambito della vita
sociale. Il volume, ricco di fotografie, esalta la bellezza delle
tradizioni popolari italiane e il fascino di rituali senza tempo.
Preziosi testi accompagnano il percorso visivo.
Da tenere sempre a portata di mano soprattutto nei week
end

Il cibo è cultura. E’ cultura quando si produce, quando si
prepara, quando si consuma. In “Il cibo come
cultura
” (Laterza) Massimo Montanari, storico
dell’alimentazione, ci introduce a un aspetto essenziale della
civiltà umana, quello dell’alimentazione, incentrato sui
modi della tavola che riguardano il rito del pasto, nelle sue
temporalità quotidiane e festive. Con una certa attenzione
al cerimoniale, ma anche all’orizzonte di valori, miti, simboli,
divieti che costituiscono la base ideologica del mangiare. Chi ha
detto che siamo ciò che mangiamo?
Meditate cari lettori, meditate

Maurizio Torretti

 

Articoli correlati
Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.