Silent alarm – Bloc Party

I quattro ragazzi inglesi con Silent Alarm le hanno azzeccate tutte, dalla batteria pirotecnica di Matt che ti fa muovere polsi e dita ma non capisci “come mai” il tempo non lo stai tenendo…

Silent alarm – Bloc Party

Silent+Alarm

Non vorremmo sbilanciarci troppo ma azzardiamo a dire che questo
è il disco rock dell’anno.
I quattro ragazzi inglesi le hanno azzeccate tutte, dalla batteria
pirotecnica di Matt che ti fa muovere polsi e dita ma non capisci
“come mai” il tempo non lo stai tenendo, alla voce alla Robert
Smith ma più calda e accomodante di Kele.
E poi chitarre taglienti, il basso preciso come un orologio
svizzero.
Energia pura ma felice, nessun ambientamento dark, solo musica per
ballare e cantare a squarciagola.
Dal vivo? Spettacolari.

01. Like eating glass
02. Helicopter
03. Positive tension
04. Banquet
05. Blue light
06. She’s hearing voices
07. This modern love
08. Pioneers
09. Price of gas
10. Little thoughts (bonus track)
11. So here we are
12. Luno
13. Plans
14. Compliments

Francesco Napoleone

Articoli correlati