Sogno e malattia

I sogni si pongono come un ponte fra corpo e mente: possono suggerire diagnosi, offrire rivelazioni sul decorso e perfino sulla terapia della malattia.

Il sonno è il barometro della salute fisica e mentale dell’organismo. Il sogno, in particolare, è uno specchio in grado di riflettere il funzionamento psicofisico. Una ricercatrice anglosassone, Ann Faraday, ha proposto un’interessante analogia fra sogni e urine. Pur essendo meri prodotti di rifiuto del corpo, senza alcuna funzione di per sé, i componenti delle urine hanno da sempre grande valore diagnostico per il medico, in quanto forniscono utili indicazioni sullo stato di salute. Nello stesso modo, i sogni possono portare all’attenzione molte scorie della nostra personalità, ma anche dell’accadere somatico.

Oliver Sacks, neurologo autore di numerosi libri, sostiene che i disturbi neurologici sono sempre accompagnati da alterazioni quantitative o qualitative del sonno, e da sogni particolari. Alcuni pazienti hanno sognato l’insorgere della malattia, prima che alcun sintomo di essa si fosse manifestato nella realtà: la mente inconscia, la mente sognante, era stata sensibile ai precursori della malattia più della mente vigile. Questi sogni possono avere anche un contenuto e un esito felici. Non sono rari i casi di sogni di remissione, che precedono il reale regresso della malattia.

A volte il sogno non si limita ad anticipare la guarigione, ma ne indica addirittura la via. Nell’antica Grecia e nell’antica Roma, l’interpretazione dei sogni era praticata da medici e da sacerdoti. Nel secondo secolo vi erano quasi trecento templi dedicati ad Esculapio, il dio della medicina, dove si praticava l’incubazione dei sogni: dopo una preparazione rituale, il paziente dormiva nel tempio. Il dio gli indicava nel sogno la cura da seguire per tornare in salute. Questa pratica si è conservata per quasi un millennio. Più semplicemente, può accadere come a William Dement, pioniere degli studi sul sonno: dopo aver sognato in modo terribilmente realistico di avere un tumore al polmone, smise di fumare.

Articoli correlati