Song a day: 1000 canzoni per 1000 giorni

Negli ultimi tre anni Jonathan Mann non ha fatto altro che scrivere canzoni. Ora, per celebrare il millesimo brano, esce l’album “A song a day”.

La storia di Jonathan Mann ha quasi dell’incredibile. L’1
gennaio 2009 decide di aprire un proprio canale youtube, therockcookiebottom,
e postarvi per tre anni, ogni singolo giorno e senza interruzioni,
una canzone scritta da lui con relativo video autoprodotto. Non si
può dire che tutte le canzoni abbiano una qualità
ineccepibile ma, come spiega lo stesso Jonathan in un video di
presentazione dell’album in uscita, su mille canzoni si ha almeno
il 10 per cento di probabilità di trovarne una bella.

 

In effetti alcuni brani sono passati inosservati, mentre altri
hanno raggiunto almeno le 250.000 visualizzazioni,
aiutati nella propagazione virale da decine e decine di
collaborazioni, partecipazioni a concorsi, omaggi a personaggi
conosciuti e addirittura da Steve Jobs.

 

Con la canzone #202 Jonathan ha
vinto il concorso dal nome “Il peggior jingle di sempre” indetto da
Microsoft per sponsorizzare il proprio motore di ricerca Bing;
è stato menzionato dal settimanale Newsweek per aver
dedicato la canzone #77, non proprio
lusinghiera, al famoso economista statunitense Paul Krugman e,
ancora, Steve Jobs ha scelto la canzone #561 per aprire la
conferenza stampa Apple sui problemi dell’iPhone4: la canzone si
intitola “Antenna song”

 

Così il 28 settembre 2011
raggiungerà la millesima canzone, e per festeggiare
rilascerà un album. Anche in questo caso Jonathan ha avuto
un’idea singolare: ha raccolto il budget utile per la registrazione
del disco tramite il sito kickstarter.com, una piattaforma
che sfrutta il sistema crowd funding per finanziare progetti
creativi. In sostanza è un sito che permette di proporre un
progetto al pubblico e vederlo eventualmente finanziato.

 

Se tutti gli sforzi di Jonathan Mann saranno ripagati lo
sapremo fra qualche mese. Di sicuro per ora ha dimostrato di avere
molta perseveranza, altrettanta creatività ed è di
sicuro un buon esempio di come, per dirla con Seneca, le idee se
sono buone siano di tutti.

Articoli correlati