Strudel alle erbe di campo e ricotta di pecora, ricetta facile

La ricetta dello strudel alle erbe di campo valorizza le caratteristiche amarognole della farcitura a base di piante selvatiche attraverso l’abbinamento con la ricotta di pecora e un buon extravergine d’oliva.

indice_sostenibilita_03

Cercatele nelle bancarelle dei contadini, ma si trovano anche in alcuni supermercati. Se proprio non riuscite a trovarle, potrete sostituire le erbe spontanee con la catalogna.

Ingredienti strudel alle erbe per 2-3 persone

1 rotolo di pasta sfoglia integrale
500 g circa di erbe di campo (ortica, tarassaco, erba cipollina) o catalogna
300 g di ricotta di pecora
1 manciata di olive nere, possibilmente al forno
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
sale e pepe

strudel alle erbe
Ingredienti molto legati alla terra per lo strudel alle erbe di campo © Beatrice Spagoni

Preparazione

Mondare e lavare le erbe di campo, scolarle e rosolarle in una casseruola con 2 cucchiai di olio, l’aglio pelato e le olive. Salare, coprire la verdura con un coperchio e continuare la cottura per circa 15 minuti, finché sarà morbida. Preriscaldare il forno a 200°C. Nel frattempo, stendere la sfoglia sul suo foglio di carta da forno, cospargere sulla superficie la ricotta (lasciando un po’ di bordo libero) e cospargerla con una macinata di pepe. Togliere dal fuoco la verdura appena cotta, lasciarla intiepidire un poco e tagliarla a pezzetti, poi distribuirla sopra la ricotta con le olive.

strudel alle erbe
Distribuite le erbe cotte sulla ricotta © Beatrice Spagoni

Ripiegare il bordo della sfoglia sulla farcitura e arrotolarla delicatamente su se stessa, ottenendo un rotolo. Sigillare bene le estremità, bucherellare la superficie con i rebbi di una forchetta, quindi spennellarla con dell’olio extravergine di oliva. Infornare lo strudel adagiato sul foglio di carta da forno e lasciarlo cuocere per circa 20 minuti. Quando la superficie sarà gonfia e dorata, sfornare e servire lo strudel subito o a temperatura ambiente.

strudel alle erbe
Servire lo strudel subito o a temperatura ambiente © Beatrice Spagoni
Articoli correlati