Vietnam, clima in crisi

In Vietnam il cambiamento climatico costerà circa quattro miliardi di dollari, mentre il costo del lavoro aumenterà per via della riduzione della produttività causando perdite per 8 miliardi.

Il rapporto Dara international ha preso in
considerazione 184 paesi mostrando il loro indice di
vulnerabilità al riscaldamento globale. Oltre ai dati degli
ultimi due anni, il documento cerca di fare una stima dei danni che
il cambiamento climatico causerà da qui al 2030.

 

Il Vietnam è lo stato che soffrirà
maggiormente poiché l’aumento del livello dei mari
costerà al governo di Saigon circa quattro miliardi di
dollari, mentre il costo del lavoro aumenterà per via della
riduzione della produttività causando perdite per 8
miliardi. A chiudere il quadro l’aumento delle ondate di calore in
estate e l’aumento dell’intensità delle precipitazioni che
potrebbero mettere in difficoltà la rete elettrica del
paese.

 

Nell’infografica un paragone con il nostro paese, l’Italia,
dove invece gli effetti del riscaldamento globale per i prossimi 20
anni sono classificati come “bassi” o “moderati”.

Articoli correlati
La sopportabile variazione stagionale

Sfatiamo un mito a proposito della meteorologia: non esiste un riferimento costante, ma solo un raffronto con i dati in nostro possesso. Gli esperti si basano sul confronto con le statistiche degli anni precedenti.