Cammini e itinerari

10 cammini per scoprire l’Italia lentamente

Il 2016 è l’Anno dei cammini. E se quest’estate non l’avete già fatto è il momento giusto per partire a piedi alla scoperta delle meraviglie del nostro paese. Ecco 10 itinerari da non perdere.

Camminare è una rivoluzione. A piedi scopriamo un modo di viaggiare più sostenibile e autentico. Camminando possiamo attraversare senza fretta luoghi incantevoli e meno noti della nostra penisola. Abbiamo l’occasione di meravigliarci ad ogni passo, di ritrovare il contatto con la terra e con noi stessi.

Da nord a sud, lungo lo stivale, ecco 10  itinerari lenti proposti da Ecobnb, la community dedicata al turismo sostenibile, in occasione dell’Anno dei cammini, proclamato dal Ministero del Turismo Italiano nel 2016.

Puoi camminare alla scoperta dei borghi antichi delle Alpi occitane oppure esplorare la natura a picco sul mare, tra campi di lavanda fino alle spiagge del Conero. Scoprire gli angoli nascosti della Versilia o della Tuscia Romana lungo percorsi antichissimi. Attraversare con i bambini incantevoli parchi Naturali o percorrere a piedi la storica via Francigena. Ecco 10 cammini da non perdere.

A piedi sul Monte Conero (Marche)

Sosta green lungo l’itinerario a piedi sul Monte Conero, Acanto County House
Sosta green lungo l’itinerario a piedi sul Monte Conero, Acanto County House

Mettiamoci in cammino su questo sentiero a picco sul mare, nel meraviglioso Parco del Conero, nelle Marche. Si parte dal Monte Conero e si arriva nella suggestiva spiaggia delle Due Sorelle. Il sentiero è percorribile sino al Passo del Lupo anche in bicicletta e ci permette di scoprire i panorami mozzafiato di questa oasi naturale.

Dove dormire: vicino al mare, nel verde della Riviera del Conero, si trova un bellissimo bike hotel, l’Acanto Country House. Attento alle esigenze di ciclisti ed escursionisti, mette a disposizione di tutti gli ospiti piscina, idromassaggio, biciclette, ampio giardino e barbecue. Dalla vostra camera potrete ammirare la vista spettacolare sul mare!

Tra gli antichi borghi della Valle Maira (Piemonte)

Valle Maira e Borgata Sagna Rotonda, Piemonte
Valle Maira e Borgata Sagna Rotonda, Piemonte

Ecco un itinerario per gli amanti del trekking in montagna e della mountain bike! Ci spostiamo in Piemonte, dove ci aspetta questo avvincente e impegnativo percorso ad anello tra la natura incontaminata della Valle Maira e i suoi borghi caratteristici dove potremo ammirare l’architettura occitana. Un angolo meno noto delle Alpi, tutto da scoprire!

Dove dormire: per riposarci dalla fatica di questo itinerario possiamo soggiornare presso l’eco-villaggio Sagna Rotonda, un antico borgo recuperato in modo sostenibile con bellissimi chalets in legno e pietra alimentati da un impianto fotovoltaico e immersi nella natura incontaminata.

In Cammino tra le frazioni Camaioresi (Toscana)

Terrazza panoramica lungo il percorso a piedi alla scoperta delle frazioni Camaioresi, Versilia
Terrazza panoramica lungo il percorso a piedi alla scoperta delle frazioni Camaioresi, Versilia

Partiamo alla scoperta degli angoli nascosti della Versilia in una semplice passeggiata che inizia dalla Pieve di Camaiore e, attraverso uliveti e boschi di castagni, sino al grazioso borgo di Torcigliano.

Dove dormire: Villa Gaia è la casa vacanze perfetta per rilassarti tra le colline di Camiore. Le antiche case di pietra sono state recuperate con attenzione all’ecologia e bioarchitettura e l’energia è pulita. Pronti per un tuffo in piscina tra gli ulivi?

In cammino lungo la via Amerina (Lazio)

Via Amerina, foto di thomas alan, via flickr
Via Amerina, foto di thomas alan, via flickr

Il percorso ci porta nella Tuscia romana, in un viaggio tra storia e natura. Scopriamo un tratto della via Amerina, quella che fu un’importante via di comunicazione tra Roma e Perugia e che oggi racchiude in sè importanti segni del passato in un paesaggio suggestivo e rigoglioso.

Dove dormire: l’itinerario ci porta a Orte e a pochi minuti dal centro troviamo un b&b attento all’ambiente. Casale Hortensiae ci invita a rilassarci nel giardino con piscina, offrendoci un’ottima colazione biologica.

Dal Monte Pu a Sestri Levante (Liguria)

Il paesaggio camminando da Monte Pù a Sestri Levante
Il paesaggio camminando da Monte Pù a Sestri Levante

La Liguria offre tanto, non solo il mare. Con questo itinerario scopriamo in pochi chilometri i caratteristici paesaggi dell’entroterra, per poi finire la giornata con un tuffo nella Baia del Silenzio, a Sestri Levante. Si parte da Monte Pù, a Castiglione Chiavarese, un piccolo comune a metà strada tra le Cinque Terre e Portofino.

Dove dormire: a Monte Pù, a 700 metri di altitudine, ci aspetta un confortevole agriturismo biologico che offre un’accoglienza semplice ed autentica, circondati da 200 ettari di prati e boschi.

Tra rocce e scogli in bicicletta da Pozzallo a Scicli (Sicilia)

Scicli, foto di 05 Michiluzzu via flickr
Scicli, foto di 05 Michiluzzu via flickr

Ci spostiamo nell’isola siciliana, per un itinerario  impegnativo nella Val di Noto che ci conduce in paesaggi suggestivi, tra le caratteristiche cave e il mare incontaminato. Si parte e si finisce a Pozzallo, un antico borgo di pescatori, e si passa per la meravigliosa Scicli.

Dove dormire: a pochi chilometri dal borgo di Pozzollo ci aspetta La Casa dei Maperi, una struttura ecosostenibile inserita nella campagna modicana, con vista mare.

Camminare lungo la Via Francigena da Fidenza a Fornovo (Emilia)

Lungo la via francigena da Fidenza a Fornovo
Lungo la via francigena da Fidenza a Fornovo

Per l’Anno dei cammini non poteva mancare la famosa via Francigena. Scopriamo la diciannovesima tappa, nell’Emilia Romagna. 34 chilometri caratterizzati dal saliscendi delle colline, dai vigneti e dal Parco Fluviale del Taro.

Dove dormire: prima di partire da Fidenza, è possibile soggiornare presso il B&B Frutti Antichi, immerso nell’oasi di Siccomonte, dove potrai ritrovare la quiete e la semplicità della natura.

A piedi sul Monte Sasso (Lombardia)

Parco Regionale Spina Verde
Parco Regionale Spina Verde

Tra i luoghi segreti d’Italia c’è anche il Parco regionale Spina Verde, uno dei parchi più belli della Lombardia. Qui, tra una natura ricca ed incontaminata, si possono osservare manufatti storici e segni del passato risalenti alla preistoria, sino alle fortificazioni della prima guerra mondiale. Un viaggio tra la natura del boschi, i panorami sulle montagne e la storia.

Dove dormire: proprio al punto di partenza, sulla sommità del monte di Drezzo, ci aspetta la Cascina Rodiani, un luogo perfetto per rilassarsi e gustare i prodotti genuini della terra.

A piedi nell’Alta Langa (Piemonte)

Alta Langa, Pascoli di Amaltea
Alta Langa, Pascoli di Amaltea

Ci sono anche gli itinerari per chi non è allenato, come questo che ci porta attraverso i luoghi cari allo scrittore Beppe Fenoglio, in un percorso molto suggestivo alla scoperta delle Langhe, i famosi territori piemontesi caratterizzata da magnifici scenari e ottimi sapori. Si parte da San Benedetto Belbo per arrivare sulla Langa di Mombarcaro.

Dove dormire: vicino al punto di arrivo troviamo l’accogliente agriturismo biologico I Pascoli di Amaltea dove è possibile trascorrere qualche giornata speciale in fattoria, tra i boschi, con le pecore delle Langhe.

Sulle tracce delle marmotte (Valle d’Aosta)

Itinerario a piedi a Bionaz, Valpelline (Valle d’Aosta)
Itinerario a piedi a Bionaz, Valpelline (Valle d’Aosta)

Anche con i bambini è possibile avventurarsi in splendidi cammini. Nella Valpelline, una zona alpestre e selvaggia della Val d’Aosta, tutta la famiglia può partire per un breve itinerario alla scoperta della montagna autentica e incontaminata. Si parte dal comune di Bionaz per raggiungere l’Alpeggio di Grand Rond, un indescrivibile punto panoramico dove è semplice incontrare famiglie di marmotte.

Dove dormire: Alpe Rebelle è un antico chalet alpino divenuto bed&breakfast ecosostenibile, dove le camere sono arredate con materiali naturali e travi a vista, dove la colazione è fatta in casa con i migliori ingredienti locali.

Articoli correlati