Tutto sull’alano tedesco: carattere, varianti e prezzi

L’origine del cane alano tedesco è controversa. Il nome in italiano deriva da quello di una popolazione sciita: gli Alaunt, che invase l’Europa centrale nel Quarto secolo.

Origini dell’alano tedesco

Esistono tre teorie: la prima afferma che la razza dell’alano tedesco abbia avuto origine dai cani molossoidi provenienti dal Medio Oriente, che furono poi incrociati col levriero per ottenere un cane più agile e veloce. La seconda che abbia avuto origine direttamente dagli antichi e grossi mastini diffusi soprattutto nel Württemberg. E la terza che ritiene far discendere questa razza direttamente dai cani danesi.

Il nome in italiano deriva da quello di una popolazione sciita: gli Alaunt, che invase l’Europa centrale nel Quarto secolo. All’inizio del Medioevo cani molto simili erano utilizzati, soprattutto in Francia, per la caccia alla selvaggina di grosse dimensioni, come cinghiali ed orsi. I primi alani arrivarono in Italia nel 1902. Otto Von Bismarck, il grande politico tedesco detto anche “il cancelliere di ferro”, era sempre accompagnato da un alano, tanto che nella città di Grunenwald c’è un monumento che lo ritrae in compagnia del suo alano femmina Tyras.

alano tedesco
L’alano è stato definito l’Apollo dei cani per l’aspetto maestoso, per la costituzione grande e solida, per la fierezza

Aspetto e variazioni

Per l’aspetto maestoso, per la costituzione grande e solida, per la fierezza è stato definito “l’Apollo dei cani”. L’altezza al garrese può superare gli 80 centimetri nel maschio e i 75 centimetri nelle femmine. Il pelo ha diverse colorazioni:

  • tigrato: colore di fondo giallo oro sempre con strisce trasversali nere molto evidenti e continue
  • fulvo: colore giallo oro chiaro, con maschera nera
  • blu: colore blu acciaio puro senza riflessi gialli o neri
  • nero: color nero lacca lucente, occhi scuri
  • arlecchino: colore di fondo bianco puro con macchie nere a contorno irregolare

Adora i bambini, è cortese con i padroni e diffidente verso gli estranei. Ricordandoci che è un cane decisamente ingombrante.

Allevamenti e prezzo

Per chi vuole saperne di più, è possibile rivolgersi all’allevamento Castello delle Rocche, in via Seminario 40, a Finale Emilia, in provincia Modena.

Telefono e fax: 0535 93666;
Cellulare: 338 5335513 – [email protected]

Articoli correlati