Raffreddore da fieno: sintomi e rimedi di questa allergia

Il raffreddore da fieno – anche conosciuto come rinite allergica – è uno dei disturbi più fastidiosi in primavera: ecco sintomi e rimedi di questa allergia

di Anna Paioncini

Raffreddore da fieno: sintomi

Milioni e milioni di persone continuano a far ricorso a farmaci non privi di effetti collaterali per alleviare i sintomi del raffreddore da fieno, meglio conosciuto come pollinosi o rinite allergica, un’affezione della mucosa nasale, degli occhi e delle prime vie aeree che porta irritazione, prurito, secrezione profusa, catarro e talvolta asma.

Raffreddore da fieno: rimedi

Questa allergia, causata in particolar modo dalle graminacee, attacca in primavera individui predisposti che, per ridurne la fastidiosa sintomatologia, ricorrono spesso agli antistaminici, subendone poi i ben noti effetti secondari. Come per altri lievi disturbi, anche in questo caso è possibile affidarsi a delle terapie naturali per preparare il terreno in modo adeguato, potenziando i meccanismi di difesa contro l’allergene.

ribes nigrum contro raffreddore da fieno
Il ribes nigrum viene considerato un antistaminico naturale ©ingimage

Il ribes nigrum contro il raffreddore da fieno

Il Ribes nigrum Macerato Glicemico è considerato da tutti il migliore antinfiammatorio e antiallergico che esista in fitoterapia, tanto da essere considerato un cortisone naturale. Viene, infatti, da sempre utilizzato per contrastare tutte le forme infiammatorie generali e locali, sia di origine infettiva che immunologica. Stimolando in maniera notevole l’attività della corteccia surrenalica, riesce a far attivare in modo naturale e senza controindicazioni tutti i meccanismi antinfiammatori del nostro organismo. Ciò è l’esatto contrario dell’azione antinfiammatoria e antiallergica dei farmaci di sintesi chimica, quali i cortisoni, che hanno solo un’azione sostitutiva e non stimolante e che quindi creano alla lunga delle intolleranze, o anche delle immediate reazioni.

Si consiglia di assumere il Ribes nigrum MG 1DH lontano dai pasti, anche in via preventiva ad ogni cambio di stagione primaverile e autunnale seguendo queste tre posologie alternative:

  • 50 gocce tre volte al giorno
  • 80 gocce due volte al giorno
  • 100 gocce al risveglio.
rosa canina rimedio raffreddore da fieno
I piccoli frutti della rosa canina contengono un elevato quantitativo di vitamina C ©ingimage

Ribes nigrum in associazione ad altri rimedi fitoterapici

Molto utile è anche l’abbinamento di ribes nigrum nelle stesse quantità al Macerato Glicemico della rosa canina e a una fiala di manganese al giorno alternata con un opercolo di uova di coturnice. La Rosa canina MG potenzia gli effetti del Ribes nigrum MG, mostrandosi molto utile nei processi infiammatori recidivanti; il manganese, che è un oligoelemento essenziale per l’organismo, mitizza le risposte eccessive agli stimoli; e le uova di coturnice possiedono una glicoproteina capace di disattivare l’allergene.

Articoli correlati