Curare asma e allergie grazie alla medicina quantistica

La Medicina Quantistica attraverso la fisica ha elaborato un valido sistema capace di combattere ogni tipo di allergie.

Quando si parla di asma e in particolare di allergie è necessario chiarire cosa sono e perché si verificano sempre più di frequente al giorno d’oggi.

L’allergia è un fenomeno che si sviluppa immediatamente a contatto con la sostanza (lo specifico allergene), ed è legata al processo difensivo della persona: di fronte a sostanze che il proprio organismo riconosce come “nemici”, scatta immediatamente un meccanismo di difesa che sviluppa sintomatologie come asma, rinite, congiuntivite, diarrea, eczema, etc.. alle quali non si riesce porre rimedio se non, momentaneamente, con i farmaci.

Agendo sul campo magnetico si curano asma e allergie

Come lavora la Medicina Quantistica?

Si parla di energia. La teoria di Albert Einstein è nota a tutti: qualunque corpo con una massa ha anche energia che può emettere e ricevere sotto forma di onde elettromagnetiche (si comporta come un ricetrasmettitore). Ogni materia quindi, e ogni organo del corpo, in particolare, emette e assorbe frequenze così come qualsiasi cellula è in contatto e si scambia messaggi frequenziali con le altre cellule fino a stabilire una vera e propria rete di comunicazione all’interno del nostro organismo.

La Medicina Quantistica lavora sul campo magnetico…

La Medicina Quantistica lavora sul campo magnetico, in particolare proprio sulle frequenze del nostro corpo. Tramite un apparecchio tedesco molto sofisticato chiamato Bicom, è possibile rilevare se esiste uno squilibrio elettromagnetico ed eventualmente correggere lo stesso squilibrio responsabile dei disturbi più vari. Il percorso è molto semplice, non esistono controindicazioni ed è assolutamente indolore.

Come funziona una seduta per curare asma e allergie

Il paziente si collega agli elettrodi dell’apparecchio attraverso i palmi delle mani, in questo modo è possibile registrare e leggere sul monitor dell’apparecchio uno spettro di frequenza che indica dove intervenire e su quale frequenza lavorare per riportare equilibrio e guarire definitivamente. Si tratta di abbassare il “picco patologico” creato dall’allergia, attraverso una graduale azione dell’apparecchio che invia al corpo una frequenza uguale e contraria alla frequenza alterata, al “picco” appunto, in modo da annichilirla.

Il problema di allergia ha quindi una sicurezza matematica di riuscita che deriva da un principio fisico sempre valido sperimentato da circa dodici anni di lavoro sul campo. E non solo. La cura è definitiva anche nei casi di intossicazione e dipendenza da droghe, nella depressione, per rafforzare il sistema immunitario e in moltissime altre patologie, anche a scopo preventivo. A seconda della situazione specifica del paziente, il numero delle sedete può variare da un numero di sei a dodici circa (impossibile stabilire a priori).

 

Articoli correlati