La Biblioteca mondiale Unesco dà accesso libero e gratuito al suo sconfinato patrimonio digitale

L’Unesco rende quest’archivio accessibile a tutti con pochi clic. Si tratta di centinaia di volumi, antiche mappe, fotografie e filmati da tutto il mondo. Il sapere universale.

Si chiama World digital library e di fatto è un enorme archivio di carattere mondiale custodito e organizzato dall’Unesco che vanta oltre 19mila documenti, oggi consultabili e accessibili a tutti in modo totalmente gratuito. In questa emergenza globale, un altro supporto digitale per venire in aiuto a chi è costretto a casa. Il sapere ci apre simbolicamente le porte di tutto il mondo.

Che cos’è la World digital library dell’Unesco

La World digital library è una biblioteca digitale internazionale nata il 21 aprile 2009 e gestita dall’Unesco e dalla Biblioteca del Congresso. Il suo scopo è quello di promuovere la comprensione internazionale e interculturale, aumentare la quantità e la varietà di contenuti culturali sulla rete, fornire risorse a docenti, studenti e semplici cittadini e migliorare nelle istituzioni partner del progetto la capacità di restringere il divario digitale all’interno e tra le nazioni. 

Leggi anche: Cos’è l’Unesco e come funziona l’organizzazione che promuove la pace attraverso natura e cultura

Il sito mette a disposizione degli utenti in maniera gratuita una vasta collezione di manoscritti, libri rari, immagini, filmati e registrazioni sonore, ponendo attenzione anche alle culture orientali ed è fruibile in 7 lingue: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese, russo e spagnolo che sono anche le lingue ufficiali delle Nazioni Unite (no, l’italiano non c’è). Quando venne istituita, la Biblioteca mondiale dell’Unesco contava 1.170 documenti (reperibili per area geografica, nazione e periodo storico), oggi sono circa 19mila, un patrimonio sconfinato che proviene da 193 paesi differenti e racconda il mondo dall’8000 a.C. a oggi. Non è un caso che il logo di questo archivio mondiale sia un uomo su una mongolfiera che guarda oltre grazie a un binocolo.

Come usufruire della Biblioteca mondiale dell’Unesco

È semplice accedere alla Biblioteca dell’Unesco: non ci sono registrazioni da completare ma basta solo collegarsi al sito wdl.org e decidere come fare la propria ricerca. Se non cercate qualcosa di preciso, ma navigate per curiosare cosa custodisce questo archivio, sulla barra superiore ci sono le voci explore, themes e altro che permettono di “vagare” tra gli sconfinati documenti. Se invece avete un’idea precisa, è ancora più facile, e basta scrivere ciò che si sta cercando. Una volta trovato, vi si presenterà una scheda informativa molto esaustiva con una descrizione nella lingua che avete scelto, un audio che è in grado di leggervi questa scheda descrittiva, la possibilità di scaricare il testo o l’immagine, la datazione e molto altro.

Leggi anche: Cosa fare a casa per chi ama arte, letteratura, cinema e non solo

Articoli correlati