Coronavirus

Coronavirus in Italia, per la prima volta il numero di dimessi e guariti supera quello dei nuovi casi

Per la prima volta dall’inizio dell’epidemia di coronavirus in Italia il numero di nuovi casi è minore del numero delle persone dimesse o guarite. L’aggiornamento di giovedì 23 aprile della Protezione Civile.

“I numeri di oggi sono particolarmente confortanti”. Sono le parole del capo del dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli commentando i dati del 23 aprile del coronavirus in Italia. Infatti, per la prima volta dall’inizio dell’epidemia il numero dei pazienti e dimessi è superiore a quello dei nuovi casi. “Prosegue  infatti l’alleggerimento della pressione sulle nostre strutture ospedaliere”.

I numeri del coronavirus diffusi dalla Protezione civile il 23 aprile

  • Totale delle persone attualmente positive: 106.848 (-851 rispetto a ieri);
  • Totale di coloro che hanno contratto il virus: 189.973 (+2.646 rispetto a ieri);
  • Totale di chi è ricoverato nelle terapie intensive: 2.267 (-117 rispetto a ieri);
  • Totale dei ricoverati con sintomi: 22.871 (-934 rispetto a ieri);
  • Totale delle persone in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi: 81.710 persone, pari al 76% degli attualmente positivi.
  • Totale dei decessi: 25.549 (+464 rispetto a ieri).
  • Totale dimessi e guariti: 57.576 (+3.033 rispetto a ieri).

1 milione e mezzo di tamponi

Da oggi, inoltre, nel report della Protezione civile sarà disponibile un nuovo dato: quello sui tamponi. Ad oggi, comunica Borrelli, sono stati eseguiti 1.579.909 tamponi effettuati, con 66.658 tamponi in più rispetto a ieri.

Articoli correlati