Bellezza, segreti per le rughe

Segreti della bellezza orientale. Oggi moltissime estetiste occidentali mettono in pratica con grande successo la loro stessa tecnica. Il micromassaggio

Le donne orientali si tramandano segreti di bellezza di generazione
in generazione e oggi moltissime estetiste occidentali mettono in
pratica con grande successo la loro stessa tecnica. Il
micromassaggio consiste nel premere con il polpastrello un punto
ben preciso e farlo eventualmente vibrare un poco.

E’ facile individuare il punto esatto, perché è
più sensibile alla pressione, rispetto alle zone
circostanti.

Si tratta di “punti energetici”, spesso in relazione con i punti
dell’agopuntura, oppure corrispondenti alle zone di riflesso. Una
pressione decisa, ma non troppo forte sblocca le energie stagnanti
e favorisce la buona circolazione di sangue e linfa, quindi la
disintossicazione e la nutrizione dei tessuti.

A seconda dei punti trattati si ottiene inoltre un’azione
tonificante o distensiva sulla pelle; pertanto il micromassaggio
è in grado di “stirare” e minimizzare pieghe e solchetti
cutanei. Basta premere ogni giorno per pochi secondi e, volendo,
ripetere alcune volte durante la stessa giornata.

Per occhi splendenti e un contorno-occhi senza rughe, premete:
– sul sopracciglio, nella parte più alta dell’arco
naturale;
– sopra il naso, nella parte centrale tra l’attaccatura delle
sopraciglia;
– all’inizio delle sopracciglia;
– agli angoli interni ed esterni dell’occhio.

Per guance lisce e rosee premete:
– la parte centrale dell’orbita inferiore dell’occhio,
sull’osso;
– nella piega naso-labiale, un centimetro sopra il labbro
superiore;
– ai lati delle narici.

Per un sorriso accattivante:
– al centro della fossetta tra naso e labbro superiore;
– un centimetro sopra gli angoli della bocca;
– ad un centimetro e mezzo ai lati della bocca;
– al centro, nella piega tra bocca e mento.

Il grande vantaggio del micromassaggio al viso consiste nel fatto
che può essere eseguito in qualunque momento o luogo: mentre
siete ferme ad un semaforo, mentre fate una telefonata, mentre
leggete il giornale o guardate la televisione. E nessuno si
accorgerà, perché non fate altro che appoggiare un
dito ed esercitare una leggera pressione.

Gudrun Dalla Via

Articoli correlati