dal 10 aprile al 1 gennaio
Via San Vittore, 21, 20123 Milano MI, Italy

È il materiale in cui ciascuno di noi si imbatte ogni giorno, volente o nolente. Al tempo stesso, però, è uno dei più grandi problemi ambientali del nostro tempo. Stiamo parlando della plastica, al centro di una campagna di sensibilizzazione internazionale che espande sempre più i suoi confini.

Il mondo del design, che per sua natura crea, gioca e sperimenta con i materiali, non poteva esimersi dall’offrire il suo contributo. La nota gallerista Rossana Orlandi si è messa all’opera già lo scorso anno con l’evento Senso di Colpa, e per il Fuorisalone 2019 allarga ancora gli orizzonti con Guiltlessplastic, una vera e propria indagine sulla plastica. Guiltlessplastic si articola in tre eventi, tutti in programma a Milano durante la Design Week.

Ro Plastic Prize

Ro Plastic Prize è un concorso internazionale dedicato a progetti, opere e prototipi realizzati in plastica riciclata e possibilmente riciclabile. Più di trecento le candidature raccolte, da oltre cinquanta paesi; per partecipare non è necessario essere designer professionisti, tant’è che si sono messi alla prova anche alcuni bambini. Sarà una giuria internazionale a scegliere i quattro vincitori, uno per categoria (design, tessuti per l’arredamento, soluzioni per l’imballaggio, progetti per l’innovazione consapevole), che saranno premiati mercoledì 10 aprile alle 18:00 all’Auditorium del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci. Le loro opere verranno esposte anche durante la London Design Week di settembre dall’Istituto Marangoni, che assegnerà due borse di studio.

Ro Plastic-Master’s Pieces

Dal 6 al 14 aprile il Padiglione Ferroviario del Museo Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci ospiterà una mostra di 29 pezzi inediti in plastica riciclata, realizzati da artisti, designer e architetti di fama mondiale. Il progetto di allestimento è a cura di Vudafieri Saverino Partners. Ci sarà anche Seabin, il cestino che rimuove i rifiuti galleggianti dall’acqua, posizionato in alcune decine di porti italiani (da Santa Margherita Ligure a Roccella Ionica) grazie al progetto LifeGate PlasticLess. Dopo la tappa milanese, la mostra Ro Plastic-Master’s Pieces sarà oggetto di un roadshow che farà tappa a Parigi, Londra e New York.

Seabin, LifeGate PlasticLess, Natale
Seabin è uno speciale cestino della spazzatura che viene alloggiato nei porti e nelle marine e che raccoglie fino 1,5 kg di rifiuti al giorno, comprese le microplastiche da 5 a 2 mm di diametro e le microfibre da 0,3 mm. © LifeGate

Ro Ring

Un metaforico incontro di pugilato in cui quattro coppie di esperti di diversa estrazione (imprenditori, attivisti, designer, comunicatori) si confronteranno sul tema della plastica, nel corso di due round da tre minuti ciascuno. A pungolare la discussione sarà il pubblico in sala, che alla fine di ogni match sceglierà il contendente capace di argomentare meglio la propria opinione. È il concept di Ro Ring, che si terrà giovedì 11 aprile alle ore 18:00 negli spazi della Galleria Rossana Orlandi in via Matteo Bandello 14 (zona San Vittore).

 

Foto in apertura © Rossana Orlandi