Fiori di Bach per i bambini

Anche i bambini, che spesso immaginiamo felici nella loro “terra d’infanzia”, sono spesso vittime di conflitti emotivi e di stati d’animo negativi

I fiori di Bach, con il loro impulso sottile, agiscono sul
cosiddetto campo bioenergetico, riportando il bambino in una
condizione di equilibrio ed evitando che certe emozioni
cristallizzino nella sua personalità.

Poiché non si tratta di medicine tradizionali né di
fitoterapici, i fiori di Bach possono essere usati senza
controindicazioni, eventualmente mettendo una goccia di concentrato
di fiore in 10 ml di acqua in modo da ridurre al minimo l’alcol e
somministrando al bimbo 4 gocce del preparato per 4 volte nell’arco
della giornata.

I bambini reagiscono ai fiori con maggior rapidità rispetto
agli adulti: entro poche ore o al massimo pochi giorni, fanno
capire chiaramente quando una combinazione è utile oppure
non serve più, semplicemente rifiutandosi di assumerla.

Nel caso di disturbi persistenti è probabile che il
conflitto spirituale origini e/o coinvolga anche i genitori, che
dovrebbero anch’essi assumere i fiori giusti per loro.

Vediamo ora alcuni esempi di fiori tra i più noti e i
sintomi che ne richiedono l’utilizzo:
Aspen paura di restare soli, di dormire al buio, dell”uomo
nero”.
Centaury eccessiva sensibilità agli elogi e ai
rimproveri.
Cerato a scuola continuano a correggere anche se ciò
che hanno scritto è giusto.
Cherry Plum scoppi d’ira incontrollati.
Clematis a scuola sono distratti e sognano ad occhi
aperti.
Holly gelosia e rabbia per la nascita del fratellino.
Impatients bambini che non riescono a rimanere seduti.
Larch a scuola si sentono inadeguati.
Mimulus si aggrappano paurosamente alla madre.
Vervain bambini iperattivi, difficili da mandare a letto la
sera.
Vine bambini aggressivi che picchiano i loro compagni.
Rescue remedy per i traumi improvvisi, come pronto soccorso
fisico e psicologico.

Anna Paioncini

Articoli correlati