Formula SAE Italy. FCA: “Abbiamo portato in Italia questo evento per primi, 15 anni fa”

Formula SAE Italy 2018, le interviste dall’autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari: Paolo Coeli, Product planning FCA. #MobilityRevolution

In quindici anni di storia italiana, Formula SAE è cambiata moltissimo. Lo conferma Paolo Coeli, Product planning methods and configuration management FCA, fra i primi a credere in questa formula e a farla crescere nel corso degli anni. “Abbiamo cominciato con sole 8 auto a Balocco 15 anni fa, sembravamo quasi dei massoni”, ci spiega Coeli che oggi non solo è tornato in pista alla Formula SAE come giudice del Design, ma come direttore delle Operations riveste un ruolo nevralgico nella manifestazione dedicata ai giovani ingegneri.

Leggi anche: Sergio Marchionne, il futuro dell’auto lo vedeva così

Oggi, qui a Varano ci sono oltre 80 team provenienti da tutto il mondo, con un livello di professionalità molto cresciuto, sia nella realizzazione delle auto, sia nel know how delle squadre. Nel frattempo è arrivata la mobilità elettrica, ma soprattutto ha debuttato per la prima volta la guida autonoma. “Siamo stati i primi in Italia a inserire l’elettrico, oggi parte del regolamento ufficiale”, spiega Coeli. “È stato naturale aggiungere alla Formula SAE anche le vetture driverless, come parte integrante dello sviluppo futuro dell’auto. Non c’è alcun dubbio che i ragazzi che hanno potuto fare qui, sul campo, l’esperienza di costruire un’auto a guida autonoma per noi possano rappresentare preziose risorse per l’immediato futuro”, conclude Coeli.

Renderemo la guida autonoma realistica e sicura

Anche quest’anno Fiat Chrysler Automobiles è main sponsor di Formula SAE Italy con il marchio Abarth. Dopo la firma – nel novembre scorso – di un memorandum con Eni per lo sviluppo congiunto di progetti di ricerca e applicazioni tecnologiche per la riduzione delle emissioni di CO2 nei trasporti, e dopo i recenti annunci sulla progressiva elettrificazione del marchio, nel maggio scorso FCA ha annunciato l’ampliamento della collaborazione negli Stati Uniti con Waymo (fra i maggiori fornitori di tecnologia per la guida autonoma, ma anche l’unica società ad avere una flotta di vetture driverless sulle strade pubbliche) con un accordo che prevede la fornitura di migliaia di minivan Chrysler Pacifica Hybrid da integrare nella flotta di veicoli a guida autonoma di Waymo. “FCA è impegnata a rendere disponibili ai propri clienti le tecnologie di guida autonoma in modo sicuro, efficiente e realistico”, ha dichiarato Sergio Marchionne. “Collaborazioni strategiche come quella con Waymo contribuiranno a favorire lo sviluppo di tecnologie innovative”.

Formula SAE Italy 2018

In occasione della Formula SAE Italy 2018, LifeGate è in trasferta all’autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma. Gli studenti provenienti da 79 atenei di 26 paesi del mondo scendono in pista a bordo delle vetture che hanno personalmente progettato e assemblato dopo mesi di duro lavoro. All’interno del proprio team, hanno l’opportunità di mostrare il loro talento, le capacità di progettazione e lo spirito imprenditoriale. Non mancano i prototipi elettrici e quelli a guida autonoma, esempi di mobilità del futuro.

Articoli correlati
Airo, l’auto elettrica mangia smog

Airo, l’auto elettrica mangia-smog, è (ri)apparsa al Goodwood Festival of speed. Ad incuriosire il design e le sue doti da “spazzina” dell’aria.