Ginecologia omeopatica e sterilità

La fertilità è un dono nelle mani di chiunque conserva nel cuore il sogno di diventare genitore.

La fertilità è un dono nelle mani di chiunque
conserva nel cuore il sogno di diventare genitore. Purtroppo i

ritmi di vita stressanti
e abitudini sbagliate possono
minare da vicino quello che è un bisogno naturale.

La riproduzione è un grido, una legge
istintiva forte, un momento biologico che non va negato. Allo
stesso modo, da non dimenticare, è il momento dell’accudimento
del bambino, un periodo arricchente per entrambi, mamma/papà
e bimbo, fondamentale per la crescita del futuro uomo.

Per quanto riguarda la donna, regolare la secrezione
ormonale
è il primo passo. Molte le patologie:
policistosi ovarica, cisti ovariche, fibromi, ecc… Molto spesso
alla base di questi disturbi troviamo una dose massiccia di
testosterone (ormone maschile) che sembra aver preso il posto del
progesterone (ormone femminile) creatore di quell’uovo che
eventualmente verrà fecondato dallo spermatozoo
maschile.

Il problema di un sovradosaggio di estrogeni esiste:
dall’assunzione della pillola anticoncezionale fin dalla giovane
età, all’emulazione del modello maschile competitivo che non
dà spazio alla
creatività
e in parte soffoca la
femminilità. E non solo, anche con l’alimentazione
introduciamo troppi estrogeni sotto forma di
carne
,
latte
e formaggi
vaccini
.

Attenzione quindi agli alimenti e allo stile di vita!
Un aiuto può arrivare dalla
fitoterapia
(esistono piante capace di aumentare la
fertilità come la
radice di maca
, per esempio), dalla
medicina ayurvedica
con preparati a base di erbe che
regolarizzano le funzioni sia maschili che femminili, insieme alla
medicina
omeopatica
(individuare il proprio rimedio “unico” da
assumere una volta al mese, per esempio).

Benefico un lavoro più propriamente fisico con
yoga
,
reiki
,
meditazione
, e attraverso le
visualizzazioni
. Si tratta di riequilibrare
l’energia interiore, lavorando sui singoli
chakra
, insegnando alla persona a riacquisire quella
sensibilità necessaria per fare chiarezza in

se stessa.

Discorso da non sottovalutare è quello legato al
peso corporeo

Discorso da non sottovalutare è quello legato al
peso corporeo
.
Spesso un
repentino dimagrimento
ma anche il sovrappeso
possono procurare uno sbilanciamento energetico/ormonale con
conseguente assenza di ovulazione. Il grasso infatti costruisce gli
ormoni, ma cosa succede se l’organismo avverte che non c’è
abbastanza energia per creare un ovulo? Semplice, sceglie, decide
di non farlo, anche per parecchio tempo perché, comunque,
resta insita “quella paura” di una “mancanza” energetica.

Per quanto riguarda l’uomo le patologie esistono, ma spesso non
vengono diagnosticate per tempo perché di rado un uomo si
sottopone a una visita andrologica se non ha qualche problema
evidente.

La medicina naturale è un prezioso aiuto in un percorso
di fertilità, perché armonizza le nostre funzioni
biologiche senza spingerle nell’affanno di dure terapie ormonali. E
anche quando la tecnologia è indispensabile la
medicina olistica
è di grande supporto
ai comuni schemi di stimolazione farmacologia.

Scegliere un percorso di coppia, forte e aggregante, e crescere
insieme: è questa la sfida.

a cura di
Sonia Tarantola

Articoli correlati